Potere facebook!

di Ornella Demuru

  

Il mondo si è trasferito su Facebook. Il mondo di internet. Ma non solo. Direi. Lavoro e praticamente vivo sulla Rete da tanti anni. E in tanti anni non ho mai visto un fenomeno del genere. Ci sono tutti proprio tutti. Beh no, a parte quelli che verso tutti i fenomeni di massa hanno un narciso e snobbistico senso di rifiuto… In fondo io ero tra loro, gli snob, sino a poco tempo fa. Mi infastidiva questo continuo ciarlare sulle mirabolanti imprese della piattaforma feisbuc! Il lavoro mi ha "costretto" ad iscrivermi. Dovevo studiarne le potenzialità e da vicino. Da allora mi sorprendo quotidianamente. La Rete e le sue piattaforme hanno sempre creato gruppi, nicchie, piccole reti. Facebook no. Aggrega tutti. Indifferentemente. Non è per giovani, nè per vecchi. Non è per colti nè per smanettoni. Non è per nerds nè per casalinghe. E’ per tutti. Tutti. Indifferentemente. Compagni di classe dimenticati. Fidanzati sepelliti. Cugini rancorosi Il cabarettista locale e il drammaturgo mondiale. Il tuo vicino di casa che mai ti aveva salutato su feisbuc ti regala un pardula alla ricotta! I tizi di quel locale, quel locale che non ricordi mai come si chiama nè loro nè il locale.. eh si ti invitano agli aperitivi, alle feste chiamandoti per nome. E poi tutti scrivono cosa fanno in quel momento o quello che hanno intenzione di fare.. Sto preparando gli spaghetti con le dita nel naso, corro in palestra per poi sedermi,
mi guardo allo specchio e mi trovo bello, mi preparo per la messa… Ho anche dubbi che poi escano davvero o preparino gli spaghetti. Ornella sei invitata alla festa della Testa nel sacco di iuta! Ornella firma per la zona franca! Ornella quanti minuti pensi al sesso durante il giorno? Come si viveva prima senza conoscere queste preziose informazioni dell’altro? Come portavamo avanti le nostre istanze? Lo hanno inibito da tantissimi luoghi di lavoro. Mentre altri come la Fiat ne sfrutta le potenzialità di divulgazione. Mmmh…ma come mai? ma siamo sempre tutti lì di fronte allo schermo.. Ma prima che facevamo? Sono diventata fan di tantissimi personaggi storici, politici ma anche comici e cantanti.. Mah.. boh non so nemmeno perché. Forse è solo una moda del momento, una cosiddetta tendenza… Però è impressionante. Non feisbuc ma NOI. Anche quelli che per non "mescolarsi" alla massa stanno fuori. Tanto stanno da un’altra parte, in un altro nodo..a fare comunque i voyer.. un po’ come si fa lì.. un po’ guardi un po’ vuoi essere guardato. Tutte normali dinamiche umane trasferite in massa in una macchina. La macchina, si. La nostra protesi emozionale. Come andrà a finire?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *