Speciale Trasporti: blitz di Soru a Bruxelles

di Ennio Neri

 

Non un giorno di proroga in più. E’ guerra tra Regione e Governo sul rinnovo della concessione alla Tirrenia. Il Governo si è rimangiato la promessa fatta a luglio sulla fine della concessione alla compagnia di Franco Pecorini, annunciando per bocca del ministro ai Trasporti Altero Matteoli, l’intenzione di andare a Bruxelles a chiedere all’Unione Europea una deroga per il rinnovo della concessione alla Tirrenia in vista della privatizzazione per il 2009. L’assessore regionale ai Trasporti, Sandro Broccia dice. "Siamo disposti a prenderci il ramo d’azienda della Tirrenia, compresi i dipendenti", ha detto Broccia, levando ogni appiglio ai sindacati e ribadendo l’intenzione "di bandire una gara internazionale che consentirà di non perdere il posto di lavoro perché non vogliamo rinnovare il trasporto con Tirrenia neppure per 24 ore", Broccia confermando, in vista della scadenza della convenzione con la compagnia il 31 dicembre prossimo, la volontà della Regione di accollarsi totalmente i costi della continuità territoriale marittima. La proposta dell’amministrazione regionale prevede un progressivo disimpegno degli aiuti che oggi lo Stato versa nelle casse della compagnia Tirrenia. I 60 milioni di euro andrebbero così spalmati nel triennio iniziando con 30 milioni di euro per il 2009, 20 milioni nel 2010 e 10 milioni nel 2011. "Sono sicuro che la spunteremo", ha detto fiducioso l’esponente dell’esecutivo regionale. Negli ultimi dieci anni il porto di Cagliari ha registrato un tracollo nel numero sei passeggeri, passati dagli 800.000 di fine anni Novanta agli appena 200.000 trasportati nel 2007. Tre le proposte di viale Trento al Governo: la prima prevede la gara internazionale e la conferenza di servizi e la seconda la cessione alla Regione del ramo Tirrenia afferente ai collegamenti con l’isola. La terza la possibilità di fare ricorso al decreto legge 112 del 2008 per dare vita ad una compagnia di navigazione regionale per gestire la continuità in emergenza. La prossima settimana, il presidente della Regione Renato Soru incontrerà i parlamentari della commissione Trasporti della Camera dei deputati, il presidente dell’Authority Antitrust e i commissari europei per la Concorrenza e i Trasporti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *