2) Dagli U.S.A. "tirata d'orecchie" a Tottus in Pari

di Massimiliano Perlato

 

Come premessa, mi scuso, se con la pubblicazione di quel testo ho offeso qualcuno. Entrando poi nello specifico, e mi riferisco alla Conferenza Internazionale sull’Emigrazione a cui ho partecipato a Cagliari, da buon pubblicista ho rincorso tanti rappresentanti dei circoli sardi in giro per il mondo per avere i loro interventi. Interventi che consegnati a tale Massimiliano Perlato, non significavano nulla. Recapitati a "Tottus in Pari" avevano un altro significato, visto che per tutti non era una novità. Da anni entra nei pc dei circoli dei sardi emigrati. L’unica promessa che potevo fare, era quello di dare spazio alle loro realtà nelle piccole possibilità che la pubblicazione poteva avere. Lo ha fatto Pietro Schirru per l’Australia, l’ha fatto Francesca Fais per la Svizzera, l’ha fatto Maddalena Fadda per la Germania… Lo ha fatto Gianni Deriu per gli Stati Uniti. Ci tenevo in particolar modo al circolo "Shardana" perché il compianto Bruno Orrù mi ha sempre seguito con affetto, tanto che nel febbraio 2008 con il numero 190 già dedicai uno speciale alla vostra realtà. Altri non hanno accettato di darmi il loro intervento.. altri, me l’han dato solo dopo qualche mese e dopo la contestuale nascita del blog (www.tottusinpari.blog.tiscali.it) che la invito a visitare. Questo perché comunque volevo sottolineare lo spirito di Tottus in Pari che esiste senza alcun scopo di lucro, ma semplicemente per passione. Passione e amore legate alla Sardegna e al fatto di credere alle potenzialità del mondo migratorio isolano. E’ una battaglia quotidiana che si affronta sul campo dell’informazione per evidenziare le nostre iniziative, i nostri progetti, i nostri riscontri. E per nostri non intendo solo dei circoli di questo e di quel paese. "Nostri inteso" in senso globale: tottus in pari! Nessuno escluso. Ci credo in prima persona, visto che lo seguo già da 11 anni… ci credono in tanti.. basta vedere le firme che si ripetono in questi 220 numeri fin qui creati, di coloro che collaborano. Desidererei che da oggi, signor Bandino, ci creda anche lei… Sono pronto a ricevere da parte sua un testo di precisazione, a sua firma, che mi impegno a pubblicare. Ma non solo: qualsiasi notizia sulle vostre attività, iniziative e manifestazioni troveranno sicuramente spazio in Tottus in Pari!

A sua disposizione, cordialmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *