A GENONI IL 19 DICEMBRE, TRA SARDO E PROFANO – OLTRE IL MARE E LA SARDEGNA CON IL DUO ELECTRO TUMBAO

foto Electro Tumbao – Anabel Stefano

Tra Sardo e Profano 2021 giunge alla fase conclusiva della quinta edizione e conferma la vitalità della musica popolare, sarda e mediterranea, ma anche oltre appunto! La Sardegna come centro del mondo e punto nevralgico di un continuo confronto tra la nostra musica tradizionale e quella d’altrove, in cui i veri protagonisti sono, come sempre, i suoni e le danze popolari. L’obiettivo è quello di avvicinare sempre più pubblico verso la musica e la cultura popolare sarda, principalmente attraverso le commistioni con altri generi musicali e stili provenienti da oltremare.

La giornata finale della rassegna si svolgerà alle 17 nella sala dell’Ex Monte Granatico di Genoni, centro situato ai piedi della Giara di Gesturi, che ha già potuto ospitare il festival durante la fase Istadi (estate).

I protagonisti principali del concerto conclusivo saranno: il duo Electro Tumbao composto da Stefano Casti e Anabel Rodriguez Roche, che presenteranno il loro repertorio di base cubana; i musicisti della tradizione sarda Davide Pudda alla chitarra, Andrea Puddu alla Fisarmonica, Orietta Puggioni alle percussioni e Jonathan Della Marianna alle launeddas.

Lo spettacolo si concluderà con un intreccio sonoro tra gli artisti presenti.

Electro Tumbao è un progetto work in Progress formato dalla cantante cubana Anabel Rodriguez Roche e dal Producer/bassista Stefano Casti che parte dalla tradizione cubana e la evolve con l’utilizzo dell’elettronica.

Il progetto si inserisce in un movimento di rinnovamento e ricerca che parte dalle contaminazioni che la generazione di cubani nata negli anni 70 e 80 cresciuta con il Son e la Salsa ha “subito” durante l’emigrazione e l’apertura al turismo di massa avvenuto negli anni 90.

L’approccio con la cultura Hip Hop, l’utilizzo di sampling & loops e la necessità pratica di avere delle formazioni poco numerose hanno portato alla creazione di un movimento musicale che mischia la tradizione con i beat tipici dei rappers, il tres con i sintetizzatori, le percussioni con le Drum machines.

Electro Tumbao porta in scena questa corrente musicale proponendo un set che mischia i classici della musica cubana con il funk e l’elettronica, i classici della disco anni 70 con le percussioni latine, Il ballo latino con la black culture utilizzando live electronics e strumenti reali.

Tra Sardo e profano – Oltre il mare e la Sardegna nasce come festival atto a far incontrare le tradizioni musicali della Sardegna con quelle di altre realtà d’oltremare, passando poi per la lingua e le danze, creando un raffronto diretto e di continuo scambio, così da valorizzarne le varie forme espressive e dimostrare l’attualità contenutistica che le caratterizzano. Infatti, secondo il nostro punto di vista le tradizioni, specialmente quelle musicali sono da considerarsi come vive in quanto ancora in uso nei vari centri della nostra isola, e in quanto vive in continua evoluzione. Proprio per dimostrare questa peculiarità nasce “Tra sardo e profano” dove il confronto porta all’innovazione, alla contaminazione oltre che alla scoperta di quelle tradizioni che arrivano da oltre mare che come spesso accade non conosciamo o vengono sottovalutate perché lontane da noi. Un ulteriore obbiettivo che si ricerca nell’organizzazione del festival è quello di cercare di avvicinare chi solitamente non partecipa alle manifestazioni di carattere tradizionale presentandosi con un prodotto dal differente appeal con la speranza di invogliare una più profonda conoscenza di quella che è un importante pezzo della nostra millenaria tradizione evitando così di incappare in problemi come quelli verificatisi negli anni settanta per le launeddas, periodo in cui abbiamo rischiato di perdere la conoscenza di un così ricco strumento per la mancanza di suonatori e appassionati.

Tra Sardo e profano – Oltre il mare e la Sardegna è organizzato dall’Associazione Culturale Symponia, con il contributo del Comune di Genoni, della Fondazione di Sardegna e della Regione Autonoma della Sardegna.

L’evento inserisce all’interno della manifestazione Basonis e Assogadoris, del 18 e 19 dicembre.

Di seguito il link e tutti i dettagli:

https://www.facebook.com/Basonis-Assogadoris-100923882454374/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *