NASTRI D’ARGENTO 2021: “ASSANDIRA” DI SALVATORE MEREU IN CORSA CON TRE CANDIDATURE, ALESSANDRO LAI NELLA CINQUINA PER I COSTUMI

di BRUNO MOSSA

Continuano i riconoscimenti per il film “Assandira” di Salvatore Mereu. Dopo la nomination per lamigliore Sceneggiatura non Originale al David di Donatello 2021 e il recentissimo “Premio Ermanno Olmi”, tributato al regista dal Festival di Spello, è giunta adesso la notizia che “Assandira”  è candidato ai Nastri D’Argento 2021 nella categoria più ambita, quella di Miglior Film. Nella cinquina dei film che si contenderanno l’ambito premio figurano anche “Cosa sarà” di Francesco Bruni, “Le sorelle Macaluso” di Emma Dante, “Lei mi parla ancora” di Pupi Avati e “Non mi uccidere” di Andrea De Sica.

“Assandira” è in corsa, inoltre,  per il Montaggio con Paola Freddi e Antonio Cellini e nella categoria Casting Director con Rossana Patricelli.

Scorrendo l’elenco delle candidature al Nastro d’Argento 2021, notiamo con piacere la presenza del sardo Alessandro Lai nella sezione Costumi per il film “Uno per tutti, tutti per uno” di Giovanni Veronesi. La carriera del costumista cagliaritano è, peraltro, caratterizzata da durature collaborazioni con registi affermati del calibro di  Ferzan Ozpetek, Francesca Archibugi e Cristina Comencini. Lai si dedica molto spesso anche a produzioni teatrali e televisive. Da segnalare i costumi realizzati per “I Medici”, serie tv di grande successo.

 Il Nastro d’Argento, giunto alla 75° edizione, è tra i più importanti riconoscimenti del panorama cinematografico italiano. È anche il più antico perché viene assegnato dal 1946, annualmente, dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) ai migliori film, autori, interpreti, produttori e tecnici del settore.

La consegna dei premi avverrà a Roma la sera di martedì 22 giugno, presso il MAXXI – il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

Una serata da seguire con i migliori auspici per la vittoria del cinema sardo.

Bruno Mossa *Presidente Associazione “Visioni da ICHNUSSA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *