L’OPERA MONOGRAFICA DEL SACERDOTE GAVINO LEONE, UNO SGUARDO AL PASSATO DELLA LA STORIA DI ILLORAI

di CRISTOFORO PUDDU

La scrittura della storia locale, attraverso una ricca selezione di documenti e fonti inedite, è la meritoria e puntuale opera realizzata da Gavino Leone per colmare le tante lacune di conoscenza sul centro goceanino di Illorai; riflessione e studio complessivamente monografico che sviluppa un itinerario tra radici, tradizioni e memorie.

L’opera, “UNO SGUARDO AL PASSATO – STORIA DI ILLORAI” (Ed. Torchietto, Ozieri, 2021), rappresenta un significativo segno di valorizzazione del senso originario comunitario su cui si fonda l’attuale appartenenza e convivenza, costruita nei secoli dal vivere multiforme di una comunità e dai tanti accadimenti che ne segnarono percorso e sviluppo. Il volume è sì compiuta informazione, ma anche stimolo per chi vuole ulteriormente approfondire con studi la conoscenza di Illorai e del suo territorio; la vasta bibliografia guida e indica, come tutte le frequenti note e citazioni che imperlano di ulteriori notizie la pubblicazione. Personalmente ho trovato il lavoro di Gavino Leone caratterizzato da grande sensibilità, passione storica e anche dall’idea romantica di ricostruire e vitalizzare passato e percorso identitario del paese di origine quando, in età matura, si giunge al “momento di ritornare nel paese natio, di ripercorrere le strade dell’infanzia, di vedere case trasformate e facce nuove ed allora arriva alla mente il passato, come un’eco lontana, prima tenue, poi sempre più forte e chiara”. E con l’età arriva anche quell’indispensabile equilibrio di sentimenti e conoscenze da tramandare alle generazioni future. E allora le pagine scorrono dense di storia civile ed ecclesiastica: la prima comprende notizia dei nomi di diversi Sindaci di Illorai  precedenti al regio decreto del 1771  e fino all’attuale primo cittadino e consiglieri; la seconda è invece integrata con elenco e notizie sui Parroci e coadiutori che hanno svolto il loro ministero sacerdotale nella parrocchiale illoraese  di San Gavino martire e con ampie biografie, a partire dal Seicento, dei sacerdoti nativi e di diversi personaggi locali. Il ricercatore, attraverso la consultazione di vari archivi religiosi, statali, comunali e privati, ha operato il recupero dei toponimi in limba delle località di campagna e dell’antico abitato di Illorai ed uno specifico studio sui cognomi presenti, a partire dal Trecento, nel centro  goceanino; lavoro che non mancherà di interessare i linguisti locali e non solo.  La storia locale e di memoria è considerata da Gavino Leone come oggetto da condividere, da donare principalmente alla sua comunità di origine con i sapienti sinnos di un lavoro che coniuga la reciprocità di interessi fra la storiografia documentata e la divulgazione popolare.  Il volume, fonte di educazione identitaria, ricostruisce l’evoluzione e convivenza di una comunità di uomini e donne, rappresentata nelle sue varie componenti sociali, religiose, economiche e demografiche; si legge anche la funzione civile della Storia come trasmettitore di identità culturale, di civiltà e di appartenenza con valori distintivi di “specificità” e “peculiarità”. Pensiamo alla pubblicazione e alla possibile utilità ed  impiego  formativo nelle scuole locali, dove significherebbe un inserimento integrativo per superare l’egemonia del manuale scolastico e con un effetto emotivo per salvaguardare il patrimonio di conoscenze su Illorai. Una sfida per custodire le molteplici e dirette memorie della vita, frutto delle diverse epoche e tappe sviluppate sulle orme degli avi e da cui far scaturire lezioni di esperienza/sapere per le giovani generazioni di oggi e future.

L’opera è introdotta  dalla prefazione di Mons. Tonino Cabizzosu, Facoltà Teologica della Sardegna, e corredata da immagini d’epoca della collezione familiare dell’autore ed altre concesse dall’associazione Cumpanzia de sa fotografia di Illorai. 

Gavino Leone, sacerdote e pubblicista, ha diretto per diversi anni il settimanale diocesano Voce del Logudoro di Ozieri, Diocesi di cui è stato Vicario generale, e la pubblicazione  dedicata a Illorai è la sua opera prima.

4 risposte a “L’OPERA MONOGRAFICA DEL SACERDOTE GAVINO LEONE, UNO SGUARDO AL PASSATO DELLA LA STORIA DI ILLORAI”

  1. Esiste già un testo con un titolo molto simile. Si tratta di un romanzo famoso di Dolores Turchi , scrittrice sarda di alto livello. Purtroppo, spesso chi scrive non legge e neppure chi pubblicizza i libri. Peccato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *