BRINDISI SI CONFERMA LA SECONDA FORZA DEL CAMPIONATO E CON AUTORITA’ S’IMPONE A SASSARI. FINALE 87-100

ph: Gentile

La Dinamo Banco di Sardegna cede in casa alla New Basket Brindisi nell’anticipo dell’ottava giornata di campionato: sulla strada dei ragazzi di coach Gianmarco Pozzecco la formazione più in forma di campionato che anche sul parquet del PalaSerradimigni confermav il suo stato di forma. Dopo un avvio tutto isolano, con i primi 8 punti di un Miro Bilan da season high con 29 punti, 11/13 da due 2/2 da tre, 7 rimbalzi e 5 falli subiti, il Banco cede all’energia di Brindisi che si porta in vantaggi in doppia cifra al termine del primo tempo. Nella terza frazione la Dinamo, trascinata dalla coppia Bilan-Spissu, Sassari rientra in partita e firma parità e sorpasso. Le due squadre si affrontano dunque punto a punto ma nel finale gli isolani pagano l’extra sforzo della rimonta e l’ottima prestazione a rimbalzo (44 vs 25, di cui 18 offensivi): alla Dinamo non basta un ottimo Stefano Gentile negli ultimi 10’ (16 pt) e Jason Burnell (13). Brindisi coglie il settimo successo consecutivo in campionato e la Dinamo cede 87-100.

Starting five biancoblu con Spissu, Bilan, Devecchi, Burnell e Bendzius, coach Vitucci risponde con Harrison, Thompson, Udom, Bell e Perkins. La Dinamo Banco di Sardegna parte con energia e una rubata alla formazione pugliese, Miro Bilan domina i primi minuti in area infilando 8 punti con due falli subiti e una tripla.  Anche Justin Tillman, partito in quintetto al posto di Bendzius, si iscrive a referto. Harrison sblocca gli ospiti, la Dinamo vola a +6 ma Udom dall’arco interrompe il break sassarese. Brindisi trova un controbreak di 8 punti per la parità, gli uomini di coach Vitucci mettono la testa avanti bombardando con Harrison e Perkins. Il Banco resta a contatto con Tillman e Bilan, ma un parziale di 9-2 chiude al 10’ 23-31. Nella seconda frazione i giganti provano a colmare il gap ma Brindisi scrive il massimo vantaggio di +15 (30-45) con Visconti. Il Banco ritrova Filip Kruslin, al rientro dopo un lungo stop, e Miro Bilan, a segno con 18 punti in 20’. Marco Spissu supera quota 300 assist in maglia Dinamo mentre Brindisi si affida a un ottimo Perkins (15 pt con2/2 da tre). Il canestro and one di Jason Burnell chiude il primo tempo 46-56.

In avvio di secondo tempo la Dinamo cambia faccia e atteggiamento: break tutto isolano di  lunghezze che riportano i giganti da -10 a un solo possesso di distanza. È  la coppia Spissu-Bilan, con il centro croato che supera quota 22 unti, bomba di Spissu e canestro di Burnell per il 55-58. Timeout Brindisi. Bell ricaccia indietro i sassaresi dall’arco ma la Dinamo ha l’inerzia del quarto: canestro and one di Burnell, e tripla di Spissu per il 61 pari. BIlan firma il suo season high, e la Dinamo mette la testa avanti. La bomba di Bell interrompe la striscia sassarese, tripla incredibile di Miro Bilan che riporta la parità. La compagine pugliese però trova 10 punti di un super Darius Thompson e mette la testa avanti. Al 30’ è 69-74.

Nell’ultima frazione Harrison ricaccia indietro i giganti dall’arco, risponde Gentile con la stessa moneta e il giocatore originario di Maddaloni si prende il fallo in attacco avversario. Brindisi continua a sfruttare le seconde occasioni, con 16 rimbalzi in attacco catturati in poco più di 30’. Thompson per il nuovo +7, la coppia Gentile-Bilan accrcia le distanze ed è il numro 22 a scrivere il -2 dalla lunetta (79-81). Brindisi trova un break con Udom, Visconti e Harrison ed è 79-88 con 3’10’’ da giocare. Stefano Gentile, protagonista di un grande ultimo quarto, riporta i suoi a -7 ma Brindisi non perdona e punisce da otto metri con Harrison per il nuovo vantaggio in doppia cifra. Gentile e Spissu accorciano ancora ma Brindisi ha pienamente il controllo della sfida: finisce 87-100.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *