COMUNQUE, LA VITA E’ ADESSO … CI SARA’ UN GIORNO DOVE GUARDANDOCI INDIETRO, SCEGLIEREMO I COLORI MIGLIORI PER I NOSTRI DOMANI

di DENISE VACCA

Ci inventiamo ogni giorno strategie e adattamenti che mettono a dura prova i più abili problem solver.
Ragioniamo su come forse tra qualche mese ci accorgeremo che le mezze stagioni non ci sono state neanche quest’anno a parte i cambiamenti climatici.

Usciremo forse in canottiera e bermuda in una data x, accorgendoci che la volta precedente, in una data y a.C. (che indica avanti qualcos’altro che non Cristo) eravamo usciti col piumino, i guanti e la cuffia.

Ci renderemo probabilmente anche conto che non sarà andato proprio tutto bene per tutti. “Sfoglieremo” le gallerie dei nostri cellulari a guardare i nostri “DPI-selfie”, inizieremo a cancellare quei video scaccia paura e ci ricorderemo di chi tra noi voleva sminuire a tutti i costi e chi invece ha slatentizzato le proprie psicosi.

Ora però “la vita è adesso”, diceva qualcuno, e ancora una volta non dipende tutta da noi. La vera scelta che ci resta è decidere COME viverla.

Concediamoci altalenanti momenti di sconforto, imprecazioni contro piattaforme che non funzionano, pensieri sugli amici che ci scrivono “ehi Deni? Sai che sono positivo sintomatico, ma ancora ho valori che mi permettono di stare a casa”…

Chi ce la fa preghi, chi ce la fa canti o suoni o balli, chi può crei storie coi bambini e legittimi i loro pianti di incomprensibile privazione della loro età. Chi ci riesce pensi che l’amore si può coltivare anche a distanza, e chi può faccia l’amore con chi ama…

Chi non può nessuna di queste cose sappia che in un mondo che è diventato davvero tutto uguale e dove siamo tutte potenziali tessere impilate di domino che cascano, c’è qualcuno e forse più di qualcuno che pensa anche a loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *