“VISIONI SARDE” SBARCA A ORISTANO IL 2 DICEMBRE

di BRUNO CULEDDU

Lunedì 2 dicembre 2019 alle ore 17:30, in via Carpaccio 9 di Oristano, il Centro Servizi Culturali UNLA ospiterà i cortometraggi giunti in finale al Concorso Visioni Sarde della Cineteca di Bologna.

Sono nove opere che ben rappresentano, sia a livello di stile che di contenuti, il livello qualitativo raggiunto dal cinema “made in Sardegna”. Sebbene siano quasi tutti girati nell’isola, i corti di Visioni Sarde riescono infatti a esprimere con intensità tematiche universali evitando ogni cliché localistico. Alcuni, per l’impronta accattivante e poetica, si propongono di far sognare gli spettatori toccando le corde dei sentimenti. Altri, affrontando argomenti di stringente attualità quali la guerra, la migrazione dei popoli e il disagio giovanile, non mancheranno di suscitare spunti di riflessione, confronto e discussione.

Ecco i titoli proposti:

DANS L’ATTENTE” di Chiara Porcheddu. Le sensazioni di sospensione temporale in un centro di accoglienza del Nord Sardegna.

ECCOMI (FLAMINGOS)” di Sergio Falchi. La migrazione delle persone è un fenomeno naturale, come quella dei fenicotteri.

IL NOSTRO CONCERTO” di Francesco Piras. In una chat-room nasce un singolare amicizia tra un eccentrico pensionato e una pianista tedesca.

LA NOTTE DI CESARE” di Sergio Scavio. Un uomo anziano e solitario rappresenta l’umanità semplice e compassionevole degli abitanti di un rione nel centro storico di Sassari.

SONUS” di Andrea Mura. Un viaggio onirico alla ricerca dei suoni primordiali della natura per scoprire una Sardegna intima e ancestrale.

SPIRITOSANTO HOLY SPIRIT” di Michele Marchi. Il dramma umano di un giovane borderline che usa il sacramento della cresima per tentare di risolvere i suoi problemi giudiziari.

THE WASH – LALAVATRICE” di Tomaso Mannoni. Capo Teulada. La ricerca della verità su alcuni decessi per tumore riconducibili alle esercitazioni militari.

WARLORDS” di Francesco Pirisi. Due bambini – uno in Africa, l’altro in Siria – affrontano la guerra che impietosamente distrugge i rispettivi paesi.

L’UNICA LEZIONE”di Peter Marcias. Per Riccardo è una giornata speciale: sta andando a iscriversi all’Università. Nel bel mezzo del viaggio un particolare incontro gli stravolgerà i piani e forti suggestioni lo spingeranno a rivalutare le sue origini iraniane.

Il progetto “Visioni Sarde nel mondo” è realizzato dal Circolo “Su Nuraghe” di Alessandria, presieduto da Sebastiano Tettei, grazie al contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato del Lavoro (Ex L.R. 7/1991) e al sostegno di Sardegna Film Commission.

Una risposta a ““VISIONI SARDE” SBARCA A ORISTANO IL 2 DICEMBRE”

  1. Si è perso il conto delle proiezioni in Sardegna, in Italia e nel resto del mondo. L’edizione 2019 di Visioni Sarde è un vero grande successo. Grazie al Circolo sardo di Alessandria, a Bruno Culeddu, alla Regione Autonoma della Sardegna- Assessorato al Lavoro, che hanno realizzato e finanziato il progetto.
    Elimina o nascondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *