IL 6 OTTOBRE NELLA BASILICA DI SAN GAVINO A PORTO TORRES, GRAN FINALE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICHE POLIFONICHE “VOCI D’EUROPA”

La XXXVI edizione del Festival “Voci d’Europa” si avvia alla sua conclusione.  Domani sera, domenica 6 ottobre, alle ore 21, la basilica di San Gavino, a Porto Torres, ospiterà la  Serata Finale per la Gioventù. “Voci d’Europa”, organizzato dal Coro Polifonico Turritano e la cui direzione artistica è affidata al Maestro Laura Lambroni, chiuderà con questo concerto speciale che vedrà protagonisti i giovani talenti.

Una serata di festa, condotta dalla giornalista Luciana Satta, chiuderà la XXXVI edizione del Festival Internazionale di Musiche Polifoniche Voci d’Europa con il saluto in musica dello storico coro di Porto Torres, il Turritano, diretto dal M° Lambroni, l’Insieme Vocale Nova Euphonia del Maestro Vincenzo Cossu e, infine, il Coro giovanile istituzionale della FERSACO, il Coro Giovanile Sardo,diretto dal Maestro Laura Lambroni.

Un’edizione, la XXXVI, che ha riscosso un particolare apprezzamento per tutte le sue tappe, da quelle tradizionali agli appuntamenti collaterali del Festival, a partire dall’esecuzione, il 7 settembre, di “The Armed Man: A Mass For Peace” di Jenkins nella chiesa di San Pantaleo di Sorso, progetto che ha richiesto un grande sforzo organizzativo e artistico. Tanti e diversi i paesi e le città attraversate da “Voci d’Europa”, a partire dal mese di settembre: non solo quei luoghi che da sempre sono il simbolo del Festival, come a Porto Torres la Basilica di San Gavino, gioiello del Romanico, ma anche altri luoghi di prestigio, da Mamoiada all’Isola dell’Asinara, da Borutta e la splendida San Pietro di Sorres, alla Comunità di recupero La Crucca, fino alla Spagna, a Barcellona, dimostrando come la musica e la cultura possano unire in maniera straordinaria le comunità. Senza dimenticare le formazioni ospiti, il coro Gdynia Maritime University diretto dal M° Karol Hilla, il quartetto spagnolo Casual Quartet, e il concerto sinfonico-corale che ha visto l’esecuzione della Missa in C Rheinberger con la collaborazione congiunta e di ospitalità tra i due Atenei di Sassari, con il Coro dell’Università e l’Orchestra Sinfonica dell’Università Cattolica di Eichstaett-Ingolstadt, il Polifonico turritano e la Corale Santa Croce di Sorso e che il 20 settembre ha fatto emozionare il pubblico della basilica di San Gavino con il concerto sinfonico che a “Voci d’Europa” si è avvalso della direzione del M° Laura Lambroni. «In questa edizione del Festival – ha sottolineato il presidente della FERSACO Maria Maddalena Simile – ho accolto con entusiasmo l’esplosione di gioia che ha investito i nostri concerti. Ringrazio gli artisti che si sono esibiti, tutti gli Enti che ci hanno sostenuto e il pubblico per il grandissimo affetto dimostrato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *