GIANFRANCO FODDAI, DA TISSI A SEATTLE, CAPITALE MONDIALE DELLA MUSICA

ph: Gianfranco Foddai
di ANDREA LOI

Qual è il sogno di ogni musicista? Il più semplice: vivere di musica. Dove? A Seattle, stato di Washington, versante Pacifico; città degli Stati uniti d’America, ma dall’anima profondamente canadese. 

Seattle, che ha dato i natali ad un certo Jimi Hendrix, è iconicamente riconosciuta come una delle capitali mondiali della musica; ombelico del mondo nei primi Anni Novanta, è stata culla del Grunge – il movimento musicale che ha spopolato per un decennio – e ha visto nascere Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden e Queensrÿche.  Il rock si è reinventato qui. 

Giafranco Foddai, 37 anni, ha studiato piano, composizione e musica elettronica al conservatorio di Sassari. Ha insegnato alla scuola di percussioni di Sassari Bateras Beat e ha lavorato come fonico. Sardo nella carta d’identità e nell’anima, con la complicità di un incontro voluto dal caso, Gianfranco ha realizzato entrambi i sogni di cui sopra. 

Da Tissi a Seattle, raccontaci…  Tutto è nato da una profonda crisi depressiva che cinque anni fa mi fece spegnere il telefono e, zaino in spalla, mi portò in Spagna a percorrere il Cammino di Santiago, dove una serie di indescrivibili coincidenze mi fece conoscere Jenny, la donna con la quale ora sono sposato. Lei di Seattle, io di Tissi; per un po’ ce la siamo cavata con aerei e FaceTime, ma volevamo vivere insieme. Sardegna o States? La soluzione migliore era Seattle, quindi, dopo infinite lungaggini burocratiche eccomi qui, laptop in mano, a rispondere alle tue domande dal mio appartamento dall’altra parte del mondo. 

Si può parlare di una rinascita?  Non la chiamerei proprio rinascita, preferirei qualcosa come Capitolo Secondo. 

Tu sei un musicista e sei capitato a Seattle, non potevi chiedere di meglio…  Già! E tutto questo fa molto figo! Vivere di musica è sempre stato il mio sogno e Seattle mi sta dando questa possibilità. 

CONTINUA SU …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *