SASSARI, BUONA LA PRIMA! DEBUTTO IN CAMPIONATO PER LA DINAMO E VITTORIA A VARESE PER 52-74

Roster al completo per coach Pozzecco che sceglie lo stesso quintetto iniziale della due giorni di Supercoppa. Tambone e Dyshawn Pierre guidano i rispettivi attacchi in avvio di match, Evans dopo 4’ scrive il 5-9. Varese si tiene sempre a contatto e ribatte ad ogni tentativo di fuga biancoblu, mette la testa avanti con le triple di Tambone e Natali, Bilan per il nuovo vantaggio, Pozzecco ruota i suoi, abbassa il quintetto e si affida al duo Spissu-Jerrells, Dinamo poco concreta nel finale di quarto, Peak ne approfitta, Mclean pareggia i conti e chiude al 10’ sul 15-15.

Antisportivo di Tambone su Pierre, è proprio l’ala canadese a costruire il mini parziale, Gentile in contropiede costringe Caja al timeout, 17-23. Vene si alza da 3, il Banco prende il comando e mette il piede sull’acceleratore, parziale di 16-5 in 5’ nel secondo quarto (22-31). Attacco e difesa funzionano, Mayo a cronometro fermo rosicchia punti, Miro Bilan si riscopre assistman, Gentile ringrazia (4/4 dal campo), Evans firma il 24-38, prima spallata al match, la panchina di Varese prova a correre ai ripari, Spissu con il buzzer beater manda tutti negli spogliatoi sul 24-40

Bilan e Evans danno fluidità all’attacco sin dai primi minuti del secondo tempo, si accendono i padroni di casa con canestri importanti ma Vitali è cinico dai 6.75, il Banco vola leggero sulle ali dell’entusiasmo, il tabellone dice +22 (31-53 al 25’). Varese deve reagire e lo fa riportandosi a -16 e impensierendo Pozzecco, 41-57 dopo 30’.

Il 15º punto di Pierre apre l’ultimo quarto del match, Curtis Jerrells riporta i giganti ancora una volta a +20, è una bella Dinamo che diverte e si diverte, fa girar palla per trovare il tiro migliore, sopra di 27 non si accontenta (43-70), i padroni di casa rendono meno pesante il passivo, spazio per Bucarelli, Devecchi e Magro, scorrono i minuti conclusivi, i ragazzi di coach Pozzecco sigillano il risultato e conquistano i primi due punti della stagione, sul parquet di Masnago finisce 74 a 52.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *