L’INTERVENTO IN PARLAMENTO DI LISA CAMILLO IN ATTESA DELLA “PRIMA” DEL SUO LIBRO A PORTO CERVO DEL 27 LUGLIO E DEL PROSSIMO NUMERO DI TOTTUS IN PARI (774) A LEI DEDICATO

Il primo lancio del libro e la proiezione di Balentes avverrà questo Sabato 27 luglio, alle ore 20.00 in Costa Smeralda, in collaborazione con il Consorzio Costa Smeralda, presso la splendida cornice di Porto Cervo, in Sardegna.
L’evento si svolgerà sotto le stelle nei giardini del Conference Center Porto Cervo, accanto alla Promenade. Un’occasione unica per confrontarsi e dialogare con la regista sardo-australiana riguardo una tematica che fa discutere e su cui le istituzioni preferirebbero mantenere il più stretto riserbo. 

La serata verrà moderata dal noto giornalista del TG1, Paolo Di Giannantonio, alla discussione parteciperanno Domenico Leggiero, dall’Osservatorio Militare, e l’ex Presidente della Commissione Parlamentare di inchiesta sugli effetti dell’utilizzo dell’uranio impoverito, GianPiero Scanu

L’evento è gratuito ed aperto al pubblico e si potranno acquistare i libri della regista sardo-australiana.

Lisa Camillo è una regista, scrittrice, produttrice, antropologa e criminologa italo-australiana.
Ha lavorato nelle comunità aborigene e ha ricevuto diversi premi per i suoi progetti con il Ministero della Salute australiano. Laureata alla Sydney Film School, Camillo ha diretto, prodotto e scritto film e documentari pluripremiati che hanno girato il mondo. Tra questi, Live Through This, che ha ottenuto vari riconoscimenti ed è stato selezionato fra i finalisti in dieci festival internazionali; e Balentes, scioccante documentario sullo sfruttamento della Sardegna da parte della NATO, anch’esso presentato in molti festival. Una ferita italiana approfondisce le inchieste affrontate nel documentario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *