IL 29 MARZO RITORNA A SASSARI IL “THE ROCKY HOR POETRY SLAM” CON OSPITE IL ONE MAN BAND BLACK SNAKE MOAN

ph: BLACK SNAKE MOAN

di GIOVANNI SALIS

Ritorna a Sassari il contest poetico col graffio del rock, giovedì 29 marzo, al club The Hor (The House of Rock) in piazza Mazzotti, dove è in programma il quarto, imperdibile, appuntamento con il “The Rocky HoR Poetry Slam soundtrack“, lo slam sassarese «che mette il chiodo e manda al pogo la poesia in stage diving dal palco e diverte ride sorride colpisce commuove conquista, il pubblico». E che da quest’anno conta sulla presenza di una rassegna musicale di alcuni dei migliori cantautori italiani, la prima e unica in Italia all’interno del poetry slam più rock che ci sia.

 

Ad aprire e chiudere questo nuovo appuntamento con “soundtrack” sarà Black Snake Moan, uno dei più originali progetti di ricerca sonora della scena italiana, che affonda le proprie radici nelle atmosfere delta blues e negli immaginari desertici, con una sfumatura psichedelica. One man band atipico, con diverse connotazioni artistiche di riferimento, quello di Marco Contestabile è un progetto a metà tra l’evocazione sonora e quella spirituale, vincitore della Targa Superstage al MEI 2017. Un’esperienza trascendentale, sintetizzata in musica nel suo primo album d’esordio, un concept album, un percorso onirico, una profonda mutazione interiore, un completo risveglio del proprio spirito. Dopo aver girato l’Italia e toccato diversi paesi europei, il venticinquenne di Tarquinia si esibirà dal vivo per la prima volta a Sassari, all’interno del suo “Spiritual Awakening” tour, con cui toccherà anche Seneghe (il 28 a Su Recreu), Villacidro (il 30 a Sa Spendula), Cagliari (il 31 al Fabrik) e Porto Torres (il 1 aprile al Tropical).

 

Le iscrizioni al contest poetico sono aperte a «poeti, headbanger, punkrocker, attrici, attori, scriventi, performanti, scalmanati o ingessati o rianimati, e anche a te, per la sfida stavolta nel tempio della musica sotterranea, chi vince passa il turno alla semifinale regionale, che si disputerà sempre al The Hor Music Club il 26 aprile 2018, con i vincitori delle altre date, e chi vince la finale del Poetry Slam Sardegna accede alla Finale Italiana L.I.P.S., e chi vince la Finale Italiana accede alla Finale Europea e Mondiale e chi vince la Finale Mondiale di Parigi accede alla Finale di Poetry Slam del Sistema Solare prevista su Marte nel 2021».

 

A condurre e animare la serata sarà il Maestro di Cerimonia Sergio Garau, con l’aiuto del notaio di gara multipiattaforma Giovanni Salis, che, insieme ai soci del circolo ricreativo The Hor, stanno cercando di realizzare uno spazio di espressione e di ascolto a Sassari, in cui i partecipanti possano dare voce alla  propria creatività e dare attenzione a quella degli altri, per fare Comunità con la Parola e l’arte in generale.

 

Queste le regole della gara: tre minuti a testa per ogni concorrente, testi scritti di proprio pugno, non sono ammessi oggetti scenici o accompagnamenti musicali – alla musica prima e dopo ci penserà l’ospite speciale Marco Parente – ed è consigliabile portare due testi o gruppi di testi che non superino i tre minuti l’uno. A decidere il nome del vincitore del contest – che succederà al poeta e performer svizzero Marko Miladinovic campione dell’ultima edizione – sarà una giuria popolare scelta a caso fra il pubblico presente.

 

Appuntamento alle 20.30. Iscrizioni aperte.

 

Per maggiori informazioni sul Poetry Slam e la LIPS:

web http://www.lipslam.it/- email sergio.garau@mail.com

 

BLACK SNAKE MOAN è un progetto di ricerca sonora, che affonda le proprie radici nelle atmosfere delta blues e negli immaginari desertici, con una sfumatura psichedelica. One man band atipico, con diverse connotazioni artistiche di riferimento, quello di Marco Contestabile è un progetto a metà tra l’evocazione sonora e quella spirituale. Un’esperienza trascendentale, sintetizzata in musica nel suo primo album d’esordio.

SPIRITUAL AWAKENING è un concept album, un percorso onirico, una profonda mutazione interiore, un completo risveglio del proprio spirito.
Il serpente, emergendo dal suo mondo d’ombre, porta con sé una saggezza ancestrale, è la linea guida di questo viaggio, narratore di storie di sogni ed incubi.
Il disco, uscito a febbraio 2017, nasce sotto il segno del riverbero, che accompagna l’ascoltatore in un viaggio interiore scandito da ritmiche tribali ed echi ancestrali, tra misticismo sciamanico e spiritualità naturalista. Marco Contestabile è un musicista polistrumentista, classe ’92 nato e cresciuto a Tarquinia (VT), qualche chilometro a nord di Roma. Le sue radici stilistiche sembrano affondare in terre molto lontane dai nostri confini. Il suo mood sonoro rimanda inizialmente al blues più primordiale, tipico del delta del Mississippi, per poi arrivare ad intraprendere sentieri dalle atmosfere a metà tra psichedeliche e mantra orientali. Nel disco di esordio Spiritual Awakening ridefinisce il concetto di one man band, distinguendosi per l’approccio molto personale ed originale che lo porta ad essere invitato a suonare prima al Mojo Station Blues Festival e poi ad essere inserito nella line up del Rome Psych Fest, a testimonianza della credibilità riscossa dal suo sound caleidoscopico, apprezzato dai fan sia del blues che della psichedelia. L’approccio sperimentale ed ammaliante con cui Black Snake Moan si esibisce, destreggiandosi contemporaneamente con batteria, chitarra e voce, ha trovato riscontro anche in termini di importanti riconoscimenti, quali le vittorie conseguite nelle edizioni 2017 dei concorsi di Arezzo Wave e del MEI SuperStage, che gli hanno permesso di farsi notare da addetti al lavori e pubblico.
A gennaio 2018 inizia il tour dall’Eurosonic di Groningen (Olanda) per poi attraversare tutta la penisola.

Sitografia

Facebook
https://www.facebook.com/BlackSnakeMoanOMB/
Spotify

YouTube
https://www.youtube.com/channel/UCCSB4RpBARplYeM1fLLrTDQ
Instagram
https://www.instagram.com/blacksnakemoan_omb/ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *