NEL 1917 I FANTI DELLA BRIGATA SASSARI SI ADDESTRARONO NELLA SCUOLA DEGLI ARTIDI A SDRICCA DI MANZANO IN FRIULI

Foto P. P. Silvestri: IN QUESTA CASA IL 29 LUGLIO 1917, VENNERO CREATI I PRIMI REPARTI DEGLI ARDITI D’ITALIA, TERRORE DEL NEMICO, EROI DI TUTTE LE BATTAGLIE.

di Dario Dessì

A partire dal 29 luglio del 1917, sulla riva destra del Natisone, a Sdricca di Manzano erano  state create le strutture  che permettevano le esercitazioni a fuoco simulate, ma estremamente  realistiche, dei reparti d’assalto della 2° Armata, con l’addestramento al lancio delle bombe a mano ed al tiro con fucile e mitragliatrici.

Un reparto d´assalto era composto da 735 uomini su tre compagnie, più una compagnia di complementi. Percorrendo la strada che da Manzano raggiunge Orsaria, a un certo punto, a destra, si scende per  arrivare alla sdricca; la striscia in friulano, in un terreno pianeggiante, bagnato dal fiume Natisone. Proprio lì, in rovina,si trova la vecchia caserma che apparteneva al I° Reparto d’Assalto. Ed è stato proprio in quel sito, cheil 28 Luglio 2017la Federazione Nazionale Arditi d’Italia ha voluto celebrare ilCentenario della Fondazione Reparti Di Assalto

Poco tempo dopo l’azione vittoriosa sull’ Altopiano della Bainsizza,  mentre era in attesa di un turno di riposo da trascorrere  nei pressi di Udine,  la Brigata Sassari ricevette l’ordine di andare in linea per un’altra azione la quale, per fortuna, venne subito sospesa.

Intanto si sentiva parlare  di  certe esercitazioni con gli arditi; pare che in futuro i Comandi Superiori intendessero  impiegare la Brigata Sassari esclusivamente come un unità  d’assalto.Questo avrebbe potuto significare  un esclusivo  impiego  per gli attacchi, niente più la vita logorante di attesa in trincea, e taluni significativi miglioramenti economici e alimentari.

18 ottobre 1917Correva voce che la brigata  si sarebbe recata a San Giovanni  di Manzano  per  partecipare  alle esercitazioni con gli arditi. I comandi superiori volevano forse  trasformare i fanti sardi in truppe d’assalto?Il 18 ottobre arriva l’ordine di partenza per il 151° a Buttrio e per il 152° a Manzianelloe dopo il loro arrivo a destinazione, ebbero, di fatto, inizio le  esercitazioni.

Nel campo delle manovre prossimo a San Giovanni di Manzano un colpo fragoroso dibombarda segnava la sveglia mattutina.

Sotto la guida del colonnello Bassi, gli arditi eseguivano  le esercitazioni atte a temprare le energie fisiche e morali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *