A PISA CON L’ASSOCIAZIONE “GRAZIA DELEDDA” E LA TEOLOGIA DEL CINGHIALE: CENA LETTERARIA CON MATTEO LOCCI / GESUINO NEMUS

immagine di Pietro Cuzzola

di Angela Saba

Lo scorso sabato sera 11 marzo si è svolta una cena letteraria presso la sede dell’Associazione Culturale Grazia Deledda di Pisa con un ospite d’eccezione: lo scrittore Matteo Locci autore del romanzo “La teologia del cinghiale” (Elliot Edizioni). Il libro sulla prima di copertina reca in realtà la firma di Gesuino Nemus, eteronimo che lo scrittore ha scelto di utilizzare per i suoi primi due libri nonché uno dei protagonisti principali del libro stesso.

Caso letterario dello scorso anno, “La teologia del cinghiale” ha vinto diversi premi letterari molto importanti a livello nazionale quali il premio “OPERA PRIMA” alla 54° edizione del Premio Campiello 2016, il premio “SELEZIONE” del premio Bancarella 2016, guadagnandosi così l’accesso alla finale del premio medesimo ed infine il PREMIO JOHN FANTE al John Fante Festival del 2016.

La cena letteraria presentata da Angela Saba, che ne ha curato la parte letteraria, è stata un successo con tanti momenti divertenti ed esilaranti. Il filo conduttore della serata è stato proprio il cinghiale presente in tutte le portate della cena e preparato in maniera saporita e appetitosa da Angela Maria Onidi e Giuseppe Atzori.

Tra una portata e l’altra i bravissimi Marcella Del Bianco, Mariella Dessena, Giovanni Deias (presidente dell’associazione sarda) e Giancarlo Cherchi hanno letto brani scelti tratti dal libro di Gesuino Nemus, interpretando con la loro voce in maniera magistrale lo spirito delle letture.

Ma il vero intrattenitore ed animatore della serata è stato proprio lo scrittore Matteo Locci alias Gesuino Nemus che con la sua verve, il suo appassionato racconto sulla genesi del libro, la sua generosità nel darsi e concedersi ai suoi lettori ha soddisfatto le aspettative e curiosità di chi ha subito aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’associazione sarda.

Al termine della serata dopo il rituale della firma degli autografi e le fotografie con i vari partecipanti, il Presidente dell’Associazione Grazia Deledda ha donato allo scrittore la targa dell’associazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *