CON AUTORITA’ SU PISTOIA: VITTORIA IN SARDEGNA PER LA DINAMO SASSARI PER 81-75


Un’altra vittoria in tasca, per proseguire verso il cammino dei playoff: la Dinamo Sassari batte Pistoia per 81-75 nell’anticipo del sabato sera della sesta giornata di ritorno della Lega Basket. Partita non facile quella degli uomini di coach Pasquini, che hanno dovuto fare i conti con una squadra arrivata in Sardegna per provare a prendersi a tutti i costi i due punti. Alla fine ha contato molto l’esperienza di Dusko Savanovic (12 punti e 6 falli subiti) e la grande energia di Travor Lacey (20 punti con soli tre errori al tiro, 6 rimbalzi e 25 di valutazione). Per i toscani – che hanno avuto una grande reazione nel secondo parziale – grande prestazione di Petteway (24 punti) e di Crosariol che sebbene gravato di falli ha chiuso in doppia doppia con 17 punti e 12 rimbalzi.

Coach Pasquini sceglie Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka; Esposito manda in campo Petteway, Crosariol, Roberts, Moore e Boothe. La Dinamo parte forte incidendo soprattutto in difesa. In attacco apre le dance Lacey, che sembra in grande forma e infila anche la tripla del 10-6 al 7’. Risponde Crosariol, poi i padroni di casa perdono qualche pallone di troppo e Pistoia non sfrutta l’occasione: la Dinamo va a +8, ancora Lacey segna il 20-11 a 2’. Due viaggi in lunetta nell’ultimo minuto chiudono il parziale sul 21-12.

Nel secondo quarto la squadra toscana prova a mostrare i muscoli e si dimostra aggressiva. Petteway ci mette il suo e il coach di Sassari deve chiamare time out. Stipcevic segna il 29-21, poi è Pistoia a bombardare: Roberts, Petteway e Crosariol fanno il 29-28 al 4’. Il sorpasso del team ospite arriva poco dopo con Lombardi e Okereafor: 31-32 a 180 secondi dal riposo lungo. I biancoblu’ hanno però una grande reazione e in pochissimi secondi piazzano un mini parziale di 5-0 che vale il 36-32. Non basta, perché l’inerzia è per gli avversari che chiudono in vantaggio grazie a un gran canestro in transizione di Petteway.

Dopo il riposo Sassari vuole ritornare in carreggiata, il sorpasso è opera di Bell grazie a un gioco da tre punti dopo due minuti di gioco: 46-44. C’è molto agonismo e il punteggio rimane in bilico, anche perché per almeno due azioni per parte non segna nessuno. Roberts infila una tripla al 5’ per il nuovo vantaggio pistoiese, poi i biancoblu’ scrivono un bel parziale grazie a Savanovic, Lawal e Lighty e chiudono il terzo quarto avanti di 6.

L’energia di Lighty tiene Sassari sul 60-54 nell’ultimo quarto, poi due triple di Sacchetti e una di Stipcevic fanno esplodere il Palazzetto: +9; Lawal va in lunetta e segna il +10 a neanche 5’ dalla fine. Lighty ha la possibilità poco dopo di fare il +12 ma si fa stoppare da Lombardi e Petteway ne approfitta per mettere un siluro da oltre l’arco per il 71-64 al 4’. Pistoia è viva, e Sassari si complica un po’ la vita, ci pensa Lacey, ma Roberts tiene vicini i suoi sul 73-67 quando mancano 120 secondi. Esposito deve però rinunciare a Crosariol, che commette il quinto fallo su Savanovic. Dusko va in lunetta e segna, ma Boothe ancora da tre fa il -5. Si gioca con la tattica e i falli e Sassari va più volte in lunetta. Moore sbaglia la tripla che potrebbe riaprire i giochi, Savanovic segna i liberi del 81-73, ancora Moore trova la retina ma non c’è più tempo e Lacey finisce la partita con la palla in mano. La Dinamo vince per 81-75.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *