“SENTIERI DI LIBERTA’” DAL 15 AL 18 SETTEMBRE IN OGLIASTRA: IL TREKKING COME TERAPIA PER AFFRONTARE LE MALATTIE MENTALI


“Sentieri di Libertà è un laboratorio di psicoterapia di comunità e rappresenta la metafora viva di un modello di psichiatria che vede la comunità come il luogo di cura per affrontare e risolvere la malattia mentale e ritrovare un nuovo senso di appartenenza”. 
Con questi presupposti espressi dallo psichiatra Alessandro Coni, dal 15 al 18 settembre i Tacchi dell’Ogliastra ospiteranno la terza edizione di Sentieri di libertà il progetto di trekking terapia che vedrà impegnati oltre 200 pazienti/guarenti provenienti dai Centri di salute mentale della Sardegna, con tutte le Asl regionali coinvolte, della Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Il folto gruppo sarà accompagnato da oltre 100 specialisti tra medici, infermieri, psicologi, esperti di montagna. Un Convegno Itinerante che prevede trekking, dibattiti sui temi inerenti la salute mentale, momenti conviviali e feste con le Comunità locali ospitanti.

“Iniziative come Sentieri di libertà – ha affermato Luigi Arru, Assessore della Sanità della Regione Autonoma della Sardegna – risponde totalmente all’indirizzo politico di questa legislatura, quello di prestare la massima attenzione alla patologia mentale, facendo capire che l’istituzionalizzazione può e deve essere superata. Noi crediamo che si possano ottenere importanti risultati con una visione complessiva dell’assistenza, facendosi carico della persona con disturbo mentale, recuperandola e aiutandola a superare lo stigma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *