NICOLA URRU DEL DIRETTIVO DEL CIRCOLO “SARDEGNA” DI COMO, TITOLARE DELL’IMPRESA ESECUTRICE DI UN LAVORO D’ARCHITETTURA D’INTERNI TRA I VINCITORI DEL PREMIO DEI MAESTRI COMACINI


di Pietro Palmas

Il 22 giugno 2016 si è svolta a Como la Premiazione dei vincitori dell’edizione 2015 del Premio triennale di Architettura Maestri Comacini. Nella medesima serata è stata inaugurata la mostra dei progetti che hanno partecipato al Premio, la quale resterà aperta fino all’8 agosto 2016, nella sede dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Como, al Novocomum. Accompagna  la mostra un catalogo delle opere partecipanti, a cura di Lorenza Ceruti e Emanuela Galfetti, con progetto grafico di Anna Galfetti.

Il Premio Maestri Comacini edizione 2015, indetto dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como, con il patrocinio e contributo dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como e dell’Ance Como, ha riguardato  le opere realizzate sul territorio comasco e completate tra il 1° gennaio 2012 ed il 31 dicembre 2014. Il premio riconosce la qualità del progetto e dell’opera, intesa come espressione culturale tra progettista, impresa esecutrice e committenza, secondo la filosofia dei “Maestri Comacini”. Come di consuetudine oltre al premio in denaro, pari a 1000 euro per il vincitore di ognuna delle categorie (tot 4.000,00 euro), è stata  consegnata ai vincitori e ai menzionati un’opera d’arte realizzata appositamente per l’occasione. L’edizione 2015 ha visto la partecipazione di Marco Vido con l’opera “Angels per Premio Maestri Comacini 2015”.

 All’edizione 2015 del Premio Maestri Comacini hanno partecipato 28 progetti, così suddivisi:

– 11 progetti per la Categoria A – Nuove Costruzioni

– 8 progetti per la Categoria B – Recupero di costruzioni esistenti

– 3 progetti per la Categoria C – Spazi urbani ed infrastrutture

– 6 progetti per la Categoria D – Architetture d’interni

La giuria, presieduta dall’arch. Nicola Di Battista, Direttore della rivista “Domus” (rappresentante nominato dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como) e composta da arch. Patricia Viel, dello studio Antonio Citterio Patricia Viel and Partners (rappresentante nominato dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como), arch. Stefano De Angelis, Professore aggiunto della Henan Polytecnic University (CN) (rappresentante nominato dall’Ance Como), ing. Augusto Allegrini, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pavia e della Consulta Regionale degli Ordini degli Ingegneri Lombardi (rappresentante nominato dall’Ordine degli Ingegneri), si era  riunita il 15 marzo 2016. I lavori della giuria si erano svolti alla presenza dell’arch. Lorenza Ceruti, Segretario del Premio, senza diritto di voto, nominato dal Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Como.

Sia per la Categoria B (Recupero di Costruzioni esistenti) che per la Categoria D (Architettura d’Interni) i progetti vincitori appartengono a professionisti che all’atto dell’inizio lavori dell’opera non avevano compiuto il 35° anno di età.

1° Premio Categoria D – Architettura d’Interni

Titolo dell’opera:? Appartamento VM – Cantù

Progettista Lopes Brenna architetti – arch. Cristiana Lopes, arch. Giacomo Brenna

Impresa esecutrice: Nicola Urru

Committente: Viola Brenna, Marco Cappelletti.

Nicola Urru, nato a Pula (Cagliari) nel 1971, dal 1989 vive a Capiago Intimiano (Como).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *