PRESENTATO IL “BARI INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2016”: PREMIATO “LA STOFFA DEI SOGNI” DI GIANFRANCO CABIDDU. IN CONCORSO “SENZA LASCIARE TRACCIA” DI GIANCLAUDIO CAPPAI


di Bruno Culeddu

Il 18 marzo si è svolta presso la Casa del Cinema di Roma la presentazione del programma della 7a edizione del Bif&st – Bari International Film Festival che si terrà nel capoluogo pugliese dal 2 al 9 aprile sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Il programma del festival è stato seguito e curato nel dettaglio da Ettore Scola fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. 

Nella rosa dei 20 migliori film italiani selezionati dal direttore del festival Felice Laudadio, la giuria stabile del Bif&st composta da Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto-La Rivista del Cinematografo) e Silvana Silvestri (Il Manifesto) ha attribuito il Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia a Livia Borgognoni per il film “La stoffa dei sogni” di Gianfranco Cabiddu.

Il film di Cabiddu è stato annoverato tra le eccellenze prodotte dal cinema italiano nel 2015: insieme a “La stoffa dei sogni” sono stati infatti premiati “La Giovinezza” di Paolo Sorrentino, “Per Amor Vostro” di Giuseppe M. Gaudino, “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese, “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi, “Il Racconto dei Racconti” di Matteo Garrone, “Quo Vado?” di Gennaro Nunziante, “Mia Madre” di Nanni Moretti e “Non Essere Cattivo” di Claudio Caligari.

Il film che il regista sardo ha realizzato con Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Alba Gaïa Bellugi, Teresa Saponangelo e Francesco di Leva sarà proiettato il 4 aprile, con replica il 5 aprile.

Un altro regista sardo, Gianclaudio Cappai, è presente nella sezione del festival dedicata alle nuove proposte con l’opera prima “Senza lasciare traccia”.

Gli otto lungometraggi presentati in anteprima mondiale da questa sezione saranno valutati da una giuria di 30 spettatori presieduta dalla sceneggiatrice e critica cinematografica romena Dana Duma che attribuirà il Premio Francesco Laudadio al regista del miglior film e due “Premi Artisti 7607” ai migliori attori protagonisti.

Il film di Cappai si avvale dell’interpretazione di Michele Riondino, Vitaliano Trevisan, Valentina Cervi e Elena Radonicich. La sua proiezione è programmata per l’8 aprile, la replica è prevista per il 9 aprile.

Nel Bif&st, una delle più importanti manifestazioni cinematografiche italiane e internazionali, il cinema sardo c’é.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *