BUGIE DA GOVERNO E REGIONE SULL’ALLUVIONE IN SARDEGNA: IN ARRIVO MENO DEL 2% DEI FONDI NECESSARI

Pinocchio Renzi

“Servono un miliardo e seicento milioni per contrastare le alluvioni e sono disponili da qui al 2021 appena 28 milioni di euro. Un piano verità che sconfessa tutti i proclami di governo e regione su soldi campati per aria e che vengono annunciati ogni tre giorni alternativamente da Stato e regione. La realtà è che non ci sono fondi e la Sardegna è in balia di farneticanti dichiarazioni che tentano in tutti i modi di nascondere la verità”. A dirlo è il deputato e leader sardo di Unidos, Mauro Pili. Con in mano il fascicolo del piano inviato al Ministero dell’Ambiente, il parlamentare fa i conti e spiega che “da qui al 2021 viene stanziato appena l’1,7 per cento delle risorse necessarie”. Per Olbia, colpita recentemente dall’ennesima alluvione, i denari previsti “non esistono, ed è un dato disarmante”. I termini per le opposizioni e osservazioni alla Vas (valutazione ambientale strategica) sono scaduti e l’unica opposizione “sostanziale a quel piano è stata presentata da Unidos Sardegna che la settimana scorsa ha trasmesso formalmente un’opposizione articolata e puntuale a partire dal caso Olbia. Si tratta di un vero e proprio disastro considerata la gravità dei fenomeni che si sono verificati in Gallura e non solo dal 2013 in poi. La percentuale dell’1,7 per cento degli stanziamenti per la Sardegna rispetto a quello necessario è la triste e realistica rappresentazione delle parole a vuoto del presidente della Regione e della sua Giunta”. Nel piano, dopo il 2021, si pensa di realizzare dighe dentro la città per oltre cento ettari di specchi acquei. “Una devastazione senza precedenti destinata a deturpare la città, sia sul piano ambientale che sanitario, visto che quelle dighe diverranno delle vere e proprie discariche acquee dentro la città”. 

Una risposta a “BUGIE DA GOVERNO E REGIONE SULL’ALLUVIONE IN SARDEGNA: IN ARRIVO MENO DEL 2% DEI FONDI NECESSARI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *