… E DOPO IL MAESTRO SALVATORE ATZENI, NUOVA MOSTRA CON L’ASSOCIAZIONE “DIMONIOS”: A PESCARA SINO AL 9 SETTEMBRE, LE OPERE DELLA PITTRICE ELISABETTA SPIGA

nella foto da sinistra: Elisabetta Spiga, Emiliana Congiu, Giuseppe Pisu e Iole Contieri

di Emiliana Congiu

Dopo la chiusura della straordinaria mostra del pittore e musicista Sardo Salvatore Atzeni, che ha portato a Pescara le sue opere “Tra Sacro e Profano”, si è inaugurata martedì 1 settembre 2015 la mostra della pittrice contemporanea Elisabetta Spiga.

 La mostra, organizzata dall’Associazione “Arte Insieme”, di cui la Spiga è presidente e patrocinata dalla nostra Associazione, segue un percorso evolutivo che la porta a fondere un figurativo del tutto personale, arricchito da colori e forme che apre un nuovo percorso artistico dell’autrice.

La descrizione di questa straordinaria mostra, dominata “I colori della vita” , viene chiaramente esposta dall’Arch. Rebecca Iannetta che così spiega il lavoro della Spiga:

“Le ultime opere della  pittrice,  si ispirano alla vita circense, tema caro all’artista. I personaggi di questa ultima produzione artistica, sono sempre molto colorati ed esasperatamente interpretati nella forma. Rendono lo stile della pittrice unico nel suo genere. In pratica un tuffo nella nostra infanzia”.

Entrando nella Sala , si segue un percorso che  parte con l’apertura del “tendone” circense,  e si continua con la visione dei personaggi surreali che fanno da protagonisti durante l’immaginario della rappresentazione artistica.

Giocolieri, trapezisti e clown si mostrano, con sfavillanti colori e perfezione di linee e cromatismi, allo spettatore che non può che restare incantato (come quando si era bambini) nell’ammirare e sognare ad occhi aperti . L’artista ha catturato con queste nuove opere l’essenza della vita e dei suoi colori, trasformando il sogno in realtà grazie alla sua interpretazione ed al suo ecclettismo che la caratterizza e che la rende speciale ed unica nel suo genere.

Una mostra, in sostanza, che invitiamo tutti a visitare e che consentirà allo spettatore di ritrovare in breve tempo  i giusti “colori della vita”.

E come dice l’artista : ” LA VITA NON E’ CIO’ CHE SI VEDE, MA CIO’ CHE SI VIVE”

La mostra sarà visitabile fino a mercoledì 9 settembre presso la sala degli Alambicchi – Aurum Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *