L’ASSESSORE AI TRASPORTI MASSIMO DEIANA A “SA DIE” DEI CIRCOLI F.A.S.I. DELLA LOMBARDIA: IL PROGRAMMA DELLA REGIONE SARDEGNA SULLA CONTINUITA’ TERRITORIALE

nella foto da sinistra: Antonello Argiolas, Massimo Cossu, Serafina Mascia, Massimo Deiana

di Paolo Pulina

L’assessore dei trasporti della Regione Sardegna, Massimo Deiana, ha preso parte a Lainate (Milano) alla riunione dell’esecutivo nazionale della FASI (Federazione delle 70 associazioni sarde in Italia), in occasione della festa de Sa die de sa Sardigna organizzata per l’undicesimo anno consecutivo dalla circoscrizione dei 20 circoli FASI della Lombardia coordinata da Antonello Argiolas.

Tonino Mulas, presidente onorario della FASI, ha ricordato che la questione della continuità territoriale è da sempre al centro dell’attenzione dell’organizzazione degli emigrati. Si chiede alla nuova giunta come intende affrontare il tema del superamento dello svantaggio costituito dall’insularità con tutti i problemi che ne conseguono per gli emigrati, ma anche per i turisti che vogliono andare in Sardegna a prezzi non proibitivi.

L’assessore Deiana ha confermato che la nuova giunta regionale intende concretizzare un’azione volta a rendere la Sardegna più accessibile per tutti. Date le limitazioni imposte dall’Unione Europea, la Regione, che punta a una tariffa agevolata per tutti, per il momento è riuscita a garantire questa opportunità per nove mesi all’anno. Perciò che riguarda il trasporto marittimo, l’assessore Deiana ha detto di voler soprattutto ascoltare i dirigenti nazionali della FASI  perché è a conoscenza del fatto che la FASI ha pattuito direttamente con le compagnie di navigazione delle convenzioni che assicurano condizioni favorevoli per i Soci dei Circoli sardi.

3 risposte a “L’ASSESSORE AI TRASPORTI MASSIMO DEIANA A “SA DIE” DEI CIRCOLI F.A.S.I. DELLA LOMBARDIA: IL PROGRAMMA DELLA REGIONE SARDEGNA SULLA CONTINUITA’ TERRITORIALE”

  1. Sembra di vivere in un mondo totalmente autistico….
    Grazie ai contributi di università e professionisti del settore vengono affrontati temi sullo sviluppo turistico e la mobilità sostenibile, si identificano i CARDINI sui quali non solo i trasporti possono trovare un equilibri di bilancio e di servizio ma tutta l’economia dell’isola può avere una valida piattaforma fatta di nuove regole capaci di creare una visione di sviluppo e…cosa si rivede?
    come nulla fosse successo i soliti parrucconi che celebrano se stessi parlando di ‘prezzi scontati’… con una stampa che si limita a pubblicare senza un minimo di critica…
    …messi veramente male

  2. Nuova orchestra, altro maestro, ma la musica è sempre la stessa. Non si è ancora capito che si deve cambiare anche lo spartito, ma per comporlo non bastano i righi e la penna per scrivere le note, ci vuole anche la volontà di modificare i suoni. Non sapendo quali pesci pigliare fanno pensare i tecnici. Costoro magari riescono anche a scrivere una sinfonia ma non avendo una visione orchestrale del problema spesso stonano. Così il direttore fa suonare solo il trombone. Prova e riprova ma è sempre…, um…pa…pa…, um… pa…pa…, um…pa…pa…, torna sempre la stessa musica di trenta e più anni fa: parole…, parole…, parole…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *