CORIANDOLI DI SOLIDARIETA': LA FESTA DI CARNEVALE CON IL CIRCOLO "ELEONORA D'ARBOREA" DI PESARO E LA RACCOLTA FONDI PER LA SARDEGNA


di Luigi Lilliu

Sabato 1° marzo ha avuto luogo la Festa di carnevale, con cena e lotteria di beneficenza in favore degli alluvionati della Sardegna, organizzata – su input dell’Associazione Nazionale – dalla Sezione della Polizia di Stato del personale in quiescenza di Pesaro, aperta ai familiari e amici, presso il rinomato ristorante “Agli Olivi” di Cartoceto (PU). Poiché l’iniziativa promanava dal un sodalizio delle forze dell’ordine, è stata naturale la compartecipazione dei consimili sodalizi locali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, sia per i comuni ideali e consolidati rapporti di amicizia e sia per  raggiungere, in tal modo, una massa di maggiore capacità realizzatrice del prefissato scopo solidaristico. Il coinvolgimento dell’Associazione Culturale Sarda “Eleonora d’Arborea”  è stato una piacevole conseguenza, a cui i soci hanno risposto con apprezzato slancio.  La Festa è stata allietata da musiche, canti, balli e intrattenimento di tipo cabarettistico, cui hanno fatto da coreografia le variopinte e numerose maschere di  bambini, mantenendo   tuttavia quella carica umanistica-solidale  che  ne caratterizzava la finalità. Sullo sfondo ha campeggiato lo striscione “SOLIDARIETA’ PER LA SARDEGNA” con i loghi dei sodalizi citati unitamente a quello dell’Associazione “Eleonora d’Arborea”  ed alla bandiera dei quattro mori, ottenendo un’eloquente immagine d’impatto comunicativo, irradiatasi nel più vasto pubblico che si rapporta con l’ambiente pesarese.  Il risultato economico dell’importante evento non è ancora noto, ma il relativo importo sarà accreditato sul c.c. bancario di “Solidarietà per la Sardegna” che l’Associazione intrattiene presso la Banca delle Marche, per la destinazione più consona ai bisogni dei nostri sfortunati corregionali colpititi dalla devastante alluvione. Di essi condividiamo le  preoccupazioni, perciò desideriamo contribuire ad alleviare le sofferenze, con il proposito di sostenere la ripresa delle attività produttive e di alimentare la speranza che sollecitamente possa essere recuperata la qualità della vita nella tradizione del popolo sardo.  Al cospetto di tanto impegno, è d’obbligo il richiamo alla giustizia per sanzionare le responsabilità di chi ha permesso e commesso abusi che sono la principale causa dei lutti e disastri alluvionali ed è altrettanto forte l’esigenza di vigilare affinchè le opere di ripristino siano eseguite con competenza, onestà e razionale uso delle risorse stabilite.  Alla Festa hanno partecipato Autorevoli rappresentanti delle istituzioni e del mondo della cultura, dello sport e dell’economia, uniti nel comune intento proteso a rinsaldare i valori che, oltre all’importantissima motivazione di solidarietà, possono favorire la riconquista della fiducia utile al superamento della persistente crisi generale.  Il  Presidente dell’Associazione sarda ha rivolto un doveroso quanto sentito ringraziamento per la sensibilità, la stima, la simpatia e la vicinanza alla Sardegna, confermata in questa particolare circostanza di generoso aiuto agli alluvionati. Il Presidente della Sezione  A.N.P di Pesaro, dott. Lido Scalpelli, ha sottolineato il valore  della coesione ed il piacere di assolvere al bene comune,  cogliendo anche occasioni come la Festa di carnevale per essere solidali con i più deboli, in modo interattivo e pedagogico, come attesta la partecipazione di numerosi bambini e persone adulte di tutte le età, visibilmente soddisfatte. Altri interventi, di assoluta condivisione, hanno altresì reso merito al dott. Scalpelli ed al suo staff, ringraziandoli per l’impegno profuso, remunerato dal generale e palese appagamento. In conclusione è stata una bella serata che ancora una volta ha messo in evidenza la considerazione di cui gode la Sardegna ed il suo popolo, che fuori dall’isola è rappresentato dagli emigrati che sono in relazione con il territorio dove essi vivono e operano.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *