IL 13 APRILE ARCHEOLBIA ORGANIZZA LA SECONDA EDIZIONE DI "INCONTRI ARCHEOLOGICI"


riferisce Pierluigi Montalbano

Sabato 13 Aprile 2013 si svolgerà a Olbia, presso la sala convegni Expò, in Via Porto Romano, alle ore 18.00, un incontro con lo scrittore Pierluigi Montalbano. Introduzione a cura di Roberto Carta. Coordinatrice Durdica Bacciu.

L’appuntamento verterà sui popoli preistorici che frequentarono le coste mediterranee dal neolitico fino all’età del Bronzo. Con l’ausilio d’immagini, il relatore illustrerà i movimenti migratori di genti primitive che si distribuirono lungo le coste mediterranee al termine dall’ultima glaciazione. Le città di Gerico e Catal Hoyouk presentano, rispettivamente, tracce delle prime forme di agricoltura e difesa delle risorse, e la costituzione di una serie di reti commerciali che dalla Mezzaluna Fertile distribuivano il surplus di risorse. 

Nel corso dei millenni si assistette alla comparsa di una serie di borghi specializzati nella lavorazione della ceramica, uniti nel credo religioso legato alla Dea Madre e abili nella manipolazione dell’ambiente in cui vivevano. Sarà approfondita la civiltà minoica, con il declino dovuto all’esplosione del vulcano Santorini. I grandi imperi del passato, dagli ittiti agli egizi, diedero vita a una serie di guerre per il controllo dei porti, delle risorse metallifere e delle vie di comunicazione. Verso la fine del II millennio a.C., genti levantine specializzate nella navigazione ripercorsero quelle autostrade del mare che collegavano commercialmente gli approdi dei popoli coinvolti in quella koinè tecnologica che la storia ricorda come età fenicia. 

I popoli che si alternarono nel controllo delle rotte navali furono identificati con vari nomi, Pelasgi, Minoici, Micenei, Popoli del mare, fenici…e tutti gli studiosi sono concordi nell’osservare che la Sardegna non poteva essere estranea a quel mondo nel quale gli approdi che consentivano l’acquata, ossia il rifornimento di acqua e viveri, elementi che costituivano l’unica possibilità di vita dei naviganti. Saranno discusse varie tematiche legate al commercio, alle guerre e alle relazioni fra popoli. La conferenza si concluderà con una panoramica sulla civiltà nuragica e con l’esposizione del ”Sistema Onnis”, un metodo di ricerca utile all’individuazione di microambienti circondati da nuraghi a corridoio e strutturati nelle vallate ricche di risorse idriche e terreni coltivabili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *