AD AUSTIS, GIORNATA DI STUDI IL 20 OTTOBRE: CHIESA E SOCIETA' NELL'800, DAL CANONICO PIETRO SCANO AL RETTORE SALVATORE COCCO


di Ilaria Muggianu Scano

Nell’arco di quest’anno Austis si è distinta per il profondo lavoro di ricerca storica delle proprie radici, raggiungendo dei risultati eccellenti. Dopo la scoperta del Senatore Gavino Scano e dello Scienziato e Priore Domenicano Padre Pietro Domenico è la volta del Canonico Pietro Antioco Scano di Austis, zio paterno dei due protagonisti del Risorgimento Sardo. La Giornata di Studi odierna intende sviluppare i rapporti tra Chiesa e Società nell’800 ad Austis. La nostra riflessione storica ha individuato come formidabile terreno comune tra le due realtà il fermento culturale del XIX secolo. Ancora una volta, dunque, Austis si trova al centro di uno straordinario snodo storico con importanti riflessi diretti e fortemente intrecciati a personaggi fondamentali per la realtà del proprio villaggio. Analizzeremo, oltre la figura del Canonico Scano, quella del Rettore Salvatore Cocco e del Canonico Giovanni Spano

3 risposte a “AD AUSTIS, GIORNATA DI STUDI IL 20 OTTOBRE: CHIESA E SOCIETA' NELL'800, DAL CANONICO PIETRO SCANO AL RETTORE SALVATORE COCCO”

  1. Da ploaghese emigrato, compaesano dell’illustrissimo archeologo e linguista Giovanni Spano (Ploaghe 1803- Cagliari 1878), del quale, con Salvatore Tola e con diversi altri studiosi, ho indagato vita, opere e virtù nel volume “Il tesoro del canonico: vita, opere e virtù di Giovanni Spano (1803-1878)” – prefazione di Francesco Cossiga, Sassari, Delfino, 2005- non posso che plaudire all’iniziativa in programma ad Austis il prossimo 20 ottobre.
    Se saranno pubblicati gli Atti, mi farà piacere riceverli, anche per conoscere le figure austesi del canonico Pietro Antioco Scano e del rettore Salvatore Cocco.

  2. Sì conosciamo bene il Suo bel volume Prof. Pulina, buona norma è asseverare ogni fonte esistente prima di procedere con nuove ricerche. La terremo aggiornata sugli atti non appena saranno pubblicati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *