A Roma, rassegna del cinema sardo a Villa Borghese organizzata dal "Gremio".

di Maria Vittoria Migaleddu

 

La prima proiezione è stata svolta l’8 maggio presso la Casa del Cinema di Roma di Villa Borghese con il film "L’ultimo pugno di terra" (1965) di Fiorenzo Serra, film documentario, in cui viene rappresentata la Sardegna nel periodo della Rinascita, a metà anni 60, attraverso i suoi molti aspetti e problemi tra cui quello dello spopolamento delle campagne e dell’emigrazione. Il Film è stato restaurato dalla Cineteca Sarda con il contributo della Regione Sardegna. Il film è stato introdotto dal Sen. Giuseppe Pisanu Presidente Commissione Antimafia. Coautore dei testi del film. Sono intervenuti: Ing.Arch. Maria Lucia Baire Assessore della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna; Salvatore Figus, Direttore della Cineteca Sarda; Gianni Olla critico cinematografico. 

La  rassegna prosegue con i film: 22 maggio-ore 19.30 " Pelle di bandito" (1969) di Piero Livi con Enzo Natta. Il film è il primo lungometraggio a soggetto del regista Piero Livi, tra i primi registi sardi, ideatore e curatore, dal 1957 al 1974, della Rassegna  Cinematografica di Olbia.

5 giugno"Crimini – disegno di sangue"( 2007) di Gian Franco Cabiddu Il film, soggetto e di Marcello Fois e sceneggiatura di G. Carlo De Cataldo è ambientato a Cagliari e fa parte di una serie di 8 film prodotta e trasmessa dalla RAI . Le opere sono tratte da racconti di 8 grandi scrittori italiani.

La rassegna cinematografica riprende con i film:

il 18 settembre  "Jimmy della collina" (2007) di Enrico Pau. Il film è tratto da un romanzo di Massimo Carlotto ed è ambientato in una comunità di recupero per giovani appena usciti dal carcere.

9 ottobre"Sonetaula" (2008) di Salvatore Mereu. Ultimo film del regista che ha suscitato un grande interesse al Festival di Berlino. Tratto da un libro di Giuseppe Fiori, racconta la storia di un servo pastore in Sardegna tra il 1937 e il 1950

30 ottobre–  "Tutto torna" (2008) di Enrico Pitzianti. Film ambientato nel quartiere multietnico La Marina della  Cagliari di oggi. Incentrato sui sogni e le delusioni del giovane protagonista tocca anche il problema della immigrazione/ emigrazione di oggi in Sardegna.

Alle proiezioni saranno presenti tutti i registi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *