Low Cost, la Sardegna sempre più vicina all'Europa

ricerca redazionale

 

La Giunta regionale ha incaricato l’Agenzia Sardegna Promozione di provvedere al pagamento a favore delle società di gestione degli aeroporti sardi, per le attività di promozione destinate ad ampliare i flussi turistici. È previsto il pagamento di complessivi 8,2 milioni di euro a valere sulle risorse disponibili del bilancio regionale 2008, così ripartiti: tre milioni di euro alla Sogeaal (società che gestisce l’aeroporto di Alghero-Fertilia), due milioni 500mila alla Geasar (aeroporto di Olbia-Costa Smeralda) e due milioni 700mila euro alla Sogaer (Cagliari-Elmas). Il provvedimento della Regione punta a "raggiungere un significativo incremento e consolidamento dei collegamenti internazionali" e, in particolare, dei low cost che transitano negli aeroporti di Cagliari, Olbia e Alghero. Un risultato che comunque è stato raggiunto di recente, grazie ad un adeguato numero di collegamenti aerei da e per la Sardegna con 31 delle principali città europee. Con i voli low cost, il traffico dei passeggeri nei tre scali entro il 31 dicembre 2008 dovrebbe superare quota due milioni (al 31 ottobre erano già un milione 389mila), vale a dire oltre 500mila in più rispetto ad un anno fa. Addirittura quadruplicato il dato del 2004 (i passeggeri allora furono 462.858). Nel 2008 i tre scali isolani sono risultati collegati con 14 Paesi. L’aeroporto di Cagliari con Londra, Madrid, Barcellona, Monaco, Colonia, Stoccarda, Parigi, Ginevra, Bruxelles, Basilea e Oslo; lo scalo di Olbia con: Colonia, Hannover, Stoccarda, Monaco, Berlino, Londra, Zurigo, Varsavia, Francoforte, Amburgo, Norimberga, Dusseldorf, Amsterdam, Basilea, Ginevra, Bristol, Praga, Vienna, Leeds, Birmingham, Copenaghen; infine, l’aeroporto di Alghero con Londra, Francoforte, Barcellona, Liverpool, Dublino, Stoccolma, Madrid, Dusseldorf, Brema e East Midlands. Questi collegamenti, a partire dal 1° aprile 2009, saranno ulteriormente incrementati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *