A PORTO ROTONDO, LA XXI EDIZIONE DEL “PREMIO NAVICELLA”. UN RICONOSCIMENTO CHE PROMUOVE LA SARDEGNA E LA SUA CULTURA NEL MONDO

Nato per promuovere la Sardegna e la sua cultura nel mondo, il Premio Navicella, giunto alla 21a edizione è andato in scena ieri sera al Teatro Mario Ceroli di Porto Rotondo. L’evento, organizzato dall’associazione “Sardegna Oltre il Mare” e patrocinato dal Comune di Olbia, dalla Fondazione Banco di Sardegna e dal Consorzio di Portorotondo, è stato condotto dalla giornalista Egidiangela Sechi che ha chiamato sul palco i premiati dell’edizione 2022.

Il regista, produttore Bonifacio Angius, per il film “I Giganti” uscito nel 2021. Il film ha vinto il premio come miglior regia al festival Annecy cinema italien 2021.

Virginia Saba per il saggio “Il suono della bellezza. Note di vita e filosofia”; Roberto Olianas, primario di Urologia del Policlinico di Lunerburgo; Luciano Carta generale di Corpo d’Armata della Guardia di Finanza, presidente di Leonardo Spa; lo storico Attilio Mastino, professore ordinario di Storia Romana, presidente della scuola archeologica italiana di Cartagine è stato rettore dell’Università di Sassari dal 2009 al 2014; il baritono Alberto Gazale famoso per le sue interpretazioni di Macbeth diretto da Riccardo Muti e tra i protagonisti nel Nabucco, La traviata, Rigoletto, Otello, Carmen, Falstaff e altre.

Premio Navicella anche a Federico Palmaroli per le sue celebri “Frasi di Osho”, autore di una delle pagine Facebook più popolari in Italia. Dopo la premiazione ha scritto sul suo profilo: “Mi manca solo il Pallone d’oro”.

Un commento su “A PORTO ROTONDO, LA XXI EDIZIONE DEL “PREMIO NAVICELLA”. UN RICONOSCIMENTO CHE PROMUOVE LA SARDEGNA E LA SUA CULTURA NEL MONDO”

  1. Come ogni anno mi permetto di fare osservare alla giuria del Premio Navicella che in materia di promozine della Sardegna e della sua cultura nel mondo, mi trovo personalmente in buona classificazione riguardante la Francia. Percio mi declaro di nuovo canditato al prossimo Premio !
    Cordiali saluti,
    Claude SCHMITT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.