FLORINAS IN GIALLO: SERATA DA BRIVIDI L’11 AGOSTO CON IL MAESTRO DELL’HORROR LAMBERTO BAVA

di GRAZIA BRUNDU

Il regista di “Demoni” figlio e nipote d’arte si racconterà al pubblico giovedì 11 agosto in compagnia del critico Manlio Gomarasca e dello studioso di noir Luca Crovi, in proiezione il film cult “Diabolik” girato dal padre Mario Bava nel 1968

“Demoni”, “Demoni 2”, “Morirai a mezzanotte”, “Twins”, le serie fantasy per la televisione, tra cui la fortunata saga degli anni Novanta “Fantaghirò”, con protagonisti due giovanissimi Kim Rossi Stuart e Alessandra Martinez. Al festival Florinas in Giallo giovedì 11 agosto arriva un maestro della suspense e del fantastico cinematografico e televisivo, il regista, sceneggiatore e produttore romano Lamberto Bava, grande protagonista dell’horror italiano negli anni Ottanta e ancora oggi punto di riferimento in tutto il mondo con la sua vasta filmografia.

Figlio e nipote d’arte – il padre Mario è stato un pioniere del cinema horror italiano, mentre il nonno Eugenio ha curato la fotografia di pellicole storiche degli albori del cinema come “Cabiria” (1914, per cui ha contribuito anche agli effetti speciali) di Giovanni Pastrone e “Cenere” (1916) di Febo Mari, dal romanzo di Grazia Deledda, interpretato da Eleonora Duse – Lamberto Bava, classe 1944, si è imposto come maestro dell’horror negli anni Ottanta, grazie al suo film più famoso, “Demoni”, che ha segnato uno zenit nel genere e ancora oggi resta un punto di riferimento imprescindibile.

Bava si racconterà al pubblico di Florinas in Giallo giovedì 11 agosto in piazza del Popolo (dalle 20.15) durante un incontro che prenderà le mosse dal libro autobiografico “Lamberto Bava – Il maestro del terrore” (Nocturno Libri), al quale parteciperanno anche il critico cinematografico Manlio Gomarasca e Luca Crovi, studioso di noir e da qualche anno prezioso collaboratore di Florinas in Giallo.

Il regista di “Demoni” ripercorrerà, passo per passo, la sua lunga carriera, in un racconto appassionante e ricco di aneddoti e immagini inedite. Durante l’incontro sarà proiettato inoltre il film “Diabolik”, diretto nel 1968 da Mario Bava, padre del regista. Toccherà proprio a Lamberto Bava – che ricoprì il ruolo di aiuto regista, e che compare nella scena in cui un gruppo di militari mitraglia da un elicottero l’imprendibile Diabolik – svelare agli spettatori alcuni dei retroscena più curiosi legati alla produzione di questo poliziesco ispirato all’omonimo fumetto delle sorelle Giussani e interpretato da un cast in cui compariva anche Michele Piccoli nei panni dell’ispettore Ginko, accanto a John Philip Law (Diabolik), Marisa Mell (Eva Kant) e Adolfo Celi (Ralph Valmont).  La serata sarà anche l’occasione per vedere un inedito video realizzato da Manlio Gomarasca dedicato alla carriera di cineasta di questo maestro del terrore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.