EST A PODENZANO SA DOMO NOA DE SA F.A.S.I.

Didascalia della foto di Piero Canu. Al taglio del nastro, da sinistra: Alessandro Piva, sindaco di Podenzano;  Alessandra Zedda, vicepresidente della Regione Autonoma della Sardegna e assessore del Lavoro;   Bastianino
Mossa, presidente F.A.S.I.

di PAOLO PULINA

Est a Gariga de Podenzano sa domo noa de sa F.A.S.I.,

acultzu a Piacenza, in tretu atretzadu pro s’allevamentu

una ’olta; como mustrat de sa terra sa produtzione, gasi

si dat a sas eccellentzias de su logu reconnoschimentu.

Pavia, Milano e Padova: oe sa F.A.S.I cambiat regione;

s’istatutu istabbilit chi sa sede legale est de collocare

in su Circulu de su presidente chi binchet s’eletzione:

tocant a Bastianinu Mossa sas mossas de guvernare!

An a connoscher sa F.A.S.I. fintzas in Emilia-Romagna,

ma cun sa noa cunventzione cun sa “Nuova Sardegna”

sas atziones de sa F.A.S.I. intrant in domo de sos sardos

residentes. Totu custu NOU prommitit bonos resurtados.  

Auguramus duncas onzi fortuna a sos chi sun dirigentes

de sa F.A.S.I. e de sos Circulos sardos in “Continente”.

È a Podenzano la casa nuova della F.A.S.I.

È a Gariga di Podenzano la casa nuova della F.A.S.I.,

vicino a Piacenza, in un luogo attrezzato per l’allevamento

una volta; oggi mostra della terra la produzione, così

si dà alle eccellenze del territorio riconoscimento.

Pavia, Milano e Padova: da oggi la F.A.S.I cambia regione;

lo statuto stabilisce che la sede legale è da collocare

nel Circolo del presidente che vince l’elezione:

spettano a Bastianino Mossa le mosse di governare!

Potranno conoscere la F.A.S.I. anche in Emilia-Romagna,

ma con la nuova convenzione con la “Nuova Sardegna”

le azioni della F.A.S.I. entrano in casa dei sardi

residenti. Tutto questo NUOVO promette buoni risultati.  

Auguriamo dunque ogni fortuna a coloro che son dirigenti

della F.A.S.I. e dei suoi Circoli sardi in “Continente”.

4 pensieri riguardo “EST A PODENZANO SA DOMO NOA DE SA F.A.S.I.”

  1. Tantissimi auguri presidente Mossa a lei ed a tutta la f.a.s.i. un’augurio per raggiungere il massimo degli obiettivi prefissati per il futuro dei circoli ma soprattutto per i Sardi che hanno dovuto abbandonare la Sardegna, e con una piccola lacrima anche a me’, che non avrei mai voluto mai lasciare la Nostra Amata Terra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.