IL “ GREEN SILENT CONCERT” DI ALESSANDRO AZARA, APRE LA RASSEGNA “SASSARI ESTATE” IL 21 GIUGNO

di GIOVANNI SALIS

Nessun inquinamento acustico, niente amplificatori o diffusori esterni, soltanto un sistema di cuffie wi-fi per regalare ad ogni spettatore un’esperienza magica in completa connessione con i musicisti.

Il “silent concert”, già in voga all’estero, arriva finalmente in Sardegna grazie al “Green Tour” di Alessandro Azara – cominciato nel 2019 e interrotto a causa della pandemia – per presentare dal vivo il suo album solista “Non eri qui”.

L’appuntamento per ripartire è fissato per martedì 21 Giugno con una serata a doppio spettacolo (alle ore 20.30 e alle ore 22.00) nell’affascinante atmosfera del cortile interno di Palazzo Ducale, come apertura della rassegna di eventi di “Sassari Estate” predisposta dal Comune di Sassari.

Un concerto esclusivo per vivere un solstizio d’estate indimenticabile e ad impatto ambientale “zero”, grazie a un impianto multimediale alimentato da batterie ricaricabili senza collegamenti alla rete elettrica. Una formula innovativa e suggestiva che abbatte la distanza tra musicista e spettatore, permettendo di assaporare intimamente in cuffia i brani dell’album “Non eri qui” suonati dal vivo da una squadra di eccellenti professionisti del panorama rock sardo capaci di esaltare l’inconfondibile timbrica di Alessandro Azara: Massimo Cossu e Giovanni Sanna alle chitarre, Paolo Erre alle tastiere, Giovanni Pinna al basso e Paolo Zannin alla batteria.

Il “Green Tour” fa parte della prima edizione del progetto “ECO – Suoni e Riflessioni Sostenibili” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale Mòiti – con il prezioso contributo della Fondazione di Sardegna – per favorire la cultura green, rispettando l’ecosistema e tutelando gli edifici storici attraverso la musica a impatto zero. L’Associazione Mòiti (“muoviti”, in gallurese) è attiva dal 2012 ed è nata per rispondere all’idea di usare la cultura come strumento di invito alla socializzazione e alla valorizzazione del territorio, creando occasioni per ri-conoscersi e ri-cominciare a tessere le trame del tessuto sociale, tendendo la mano verso ogni cittadino affinché sia stimolato a “muoversi”.

Non è allora un caso che l’album “Non eri qui” venga descritto da Alessandro Azara – autore di musiche e testi, oltrechè cantante e arrangiatore – come la ricerca di una luce, di una redenzione, di un appiglio al quale aggrapparsi per non sprofondare nel baratro oscuro che ha inghiottito la nostra epoca, come un conflitto interiore che culmina in una disperata preghiera verso un qualcosa di irraggiungibile: ciò che – proprio quando la speranza sta per spegnersi – accade.

Per info e prevendite contattare i numeri 338.2823868 – 392.5826123 o recarsi direttamente presso la biglietteria de Le Ragazze Terribili in via Roma 144 (079.278275).

BIOGRAFIA

Alessandro Azara, cantante, autore e musicista, nasce alla Maddalena (OT) l’8 dicembre 1973.

Inizia a suonare la chitarra, a scrivere e comporre i primi brani all’età di 18 anni ispirato e influenzato dall’ascolto dei cantautori italiani e delle grandi rock band internazionali, successivamente inizia a seguire le produzioni indipendenti italiane e nel 1994 viene letteralmente travolto dall’uscita dell’album dei CSI “In quiete” disco che considera l’ideale commistione tra la canzone d’autore ed il rock alternative, uno spartiacque che ne influenzerà la scrittura, le sonorità e le scelte artistiche future.

Dal 1992 ad oggi ha all’attivo un intensa attività Live in Sardegna e nella penisola, ha collaborato a diversi progetti con i più importanti musicisti pop/rock della scena sarda e condiviso il palco con numerosi artisti di livello nazionale, Antonella Ruggero, Max Gazzè, Sud Sound System, Ron, Simone Cristicchi e tanti altri.

Molto apprezzate dal pubblico le sue interpretazioni live delle canzoni di Rino Gaetano, progetto  con il quale, dal 2011 ad oggi, ha collezionato oltre 500 concerti.

Nel 2019 pubblica il suo primo album da solista dal titolo “Non eri qui” in veste di cantante, arrangiatore e autore di musiche e testi.

Scritto interamente in lingua italiana, propone nove tracce di matrice cantautorale impatto sonoro tipico del rock, nelle atmosfere scure dell’album, musica e parole in delicate ballads e momenti di rabbiosi sfoghi strumentali e melodici. 

Prodotto e registrato a Sassari tra Aprile e Dicembre 2018 da AA produzioni,  RBS studio e Zanna Studio è stato mixato a Sassari al  Rockhaus Blu Studio  da  Alberto Erre  e masterizzato a Firenze presso lo  White Studio di Tommy Bianchi. La grafica della copertina è stata curata da Gabriele Cordedda , le foto sono di Blanka Meccanica. Hanno collaborato alla sua realizzazione alcuni dei nomi più importanti del panorama pop/rock sardo: Alberto Erre ,  Giovanni Pinna,  Marco Camedda, Massimo Cossu,  Paolo Erre ,  Paolo Zannin  e  Uccio Soro,  con la loro esperienza e sensibilità hanno contribuito in maniera decisiva alla stesura, all’arrangiamento e alla sonorità dell’album.

A dicembre 2019 “Non eri qui” è stato presentato ufficialmente al Teatro Comunale di Sassari con una formula di concerto totalmente green e a gennaio e aprile 2020 sono usciti i primi due video u fficiali con la regia di Alessandro Spanu  e la fotografia di Blanka Meccanica.

Teaser “Non eri qui – Green Tour”: https://youtu.be/umwUtPPviL8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.