UN VIAGGIO MUSICALE FRA GLI ANTICHI STRUMENTI DELLA MUSICA POPOLARE SARDA: A SESTU L’11 GIUGNO

 Ed è proprio partendo dalle launeddas, il più antico strumento della musica popolare sarda, le cui origini risalgono alla preistoria, che prende il via la nuova produzione concertistica dell’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas. Con “SONUS ANTIGUS DE SARDIGNA” si è scelto di realizzare un percorso musicale caratterizzato dall’esecuzione di brani appartenenti al repertorio della tradizione sarda proposti anche in forma comparativa con l’esecuzione di brani moderni e contemporanei.

 Sabato 11 giugno 2022 alle ore 20.30 si terrà a Sestu (presso la Chiesa N.S. delle Grazie) il Concerto vocale strumentale “SONUS ANTIGUS DE SARDIGNA” che vedrà protagonista il gruppo Cuncordia a Launeddas (diretto dal Maestro Gianfranco Meloni) con la partecipazione di Marianna Orrù (mezzo soprano) e Pasquale Perra (pianoforte). La “cuncordia”, che nel gergo dei suonatori di launeddas significa suonare insieme, identifica una proposta esecutiva che ha l’intento di dare un respiro orchestrale quanto più ampio possibile alle launeddas. Un’impostazione che, pur non rappresentando un modello usuale della musica sarda, mira a valorizzare e sviluppare ulteriormente le potenzialità musicali delle launeddas. L’esecuzione di brani in modo tradizionale viene presentata dall’ensemble di launeddas sotto forma di assolo o di cuncordia in senso tradizionale.

 Il concerto (la cui Direzione Artistica è a cura del Maestro Ignazio Perra) è promosso e attuato dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas con la collaborazione attuativa dell’Art&Show srl, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della P.I., Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport (nell’ambito del progetto “Suoni e Voci per l’Isola” e della produzione, distribuzione e circuitazione concertistica che l’Associazione sta realizzando in Sardegna nell’anno 2022), in concomitanza con l’Ottava Edizione della Manifestazione “Attobius, Festas e Traditzionis” (organizzata dall’Associazione Culturale “TAM TAM” di Sestu in collaborazione con il Comune di Sestu) e con i festeggiamenti in onore di Sant’Antonio da Padova (in collaborazione con la Parrocchia N. S. delle Grazie di Sestu).

L’ingresso al concerto, che si terrà nel rispetto delle norme e disposizioni anticovid, sarà gratuito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.