LE GIORNATE EUROPEE DEI MULINI STORICI IL 21 E 22 MAGGIO: IN SARDEGNA SARANNO VISITABILI AD OSILO, BORTIGALI E FLUMINIMAGGIORE

Mulino, borgo San Lorenzo, Osilo

di ANTONIO STRINNA

L’Associazione Italiana Mulini Storici organizza anche quest’anno, in tutte le regioni d’Italia, le Giornate Europee dei Mulini Storici. L’obiettivo è quello di far conoscere al pubblico un patrimonio architettonico, tecnologico e culturale spesso dimenticato. E’ anche l’occasione per mutuare messaggi importanti ed attuali quali la salvaguardia di edifici con valenza storica e architettonica, la proposta di un turismo educativo, la conoscenza e valorizzazione di siti ambientali spesso incontaminati e, non ultimo, il rilancio di un’attività molitoria capace di trasformare in modo corretto i prodotti di un’agricoltura biologica in farine e prodotti utilizzabili per una sana alimentazione.

Sabato 21 e domenica 22 maggio si svolgeranno quindi le “Giornate dei Mulini”, durante le quali il pubblico potrà accedere ai mulini storici, il cui funzionamento sarà spiegato da mugnai o da soci dell’AIAMS. In Sardegna i mulini saranno visitabili ad Osilo, Bortigali e Fluminimaggiore. Ad Osilo, borgo San Lorenzo, per diversi secoli popolato da una trentina di mulini, le due giornate saranno organizzate dall’Associazione Badde Lontana, il cui presidente Antonio Strinna è anche referente per la Sardegna dell’Aiams. Il mulino comunale, situato accanto alla chiesa, sarà visitabile in entrambe le giornate. Sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19; domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19.  Lungo il sentiero dei mulini, da percorrere autonomamente, sarà possibile incontrare altri due mulini, quelli delle famiglie Cherchi e Pisano. 

In queste due giornate, in tutta l’Italia e in numerose nazioni europee, molti proprietari di mulini si renderanno disponibili ad aprire i loro mulini e ad accogliere il pubblico, illustrandone il funzionamento e le storie che ad essi sono collegate. Ad Osilo, borgo San Lorenzo, l’accoglienza sarà curata da Antonio Strinna e Annalisa Pisano, presidente e vicepresidente dell’Associazione Badde Lontana. Le due giornate saranno inaugurate dal sindaco di Osilo Giovanni Ligios, dall’assessora al bilancio, cultura e turismo Patrizia Puggioni e dall’assessora all’ambiente Simona Pisano. L’intento è quindi quello di proporre ed illustrare ad un pubblico sempre più vasto questi nostri gioielli troppo spesso ignorati a causa di stili di vita che da diversi decenni privilegiano consumismo e tecnologia.

L’elenco dei mulini aperti al pubblico e il relativo orario di accesso sono pubblicati nei siti internet www.aiams.eu e www.baddelontana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.