SASSARI CHE CARATTERE! BATTAGLIA PUNTO A PUNTO CON VARESE. LA DINAMO LA SPUNTA NEL FINALE PER 104-99

Bendzius

La Dinamo Banco di Sardegna ritrova la vittoria in casa e lo fa al termine di una battaglia con la Pallacanestro Varese: una sfida tignosa combattuta fino all’ultimo minuto. Buona partenza dei padroni di casa che però deve fare i contri con un Marcus Keene in grande spolvero, a quota 15 punti dopo i primi 10’: i giganti possono affidarsi a Robinson in doppia doppia dopo 14’: Varese chiude avanti all’intervallo lungo. Nel terzo quarto è up&down ma negli ultimi dieci minuti il Banco piazza un break di 16-0 risalendo da -10 a +6. Gli ultimi minuti sono una danza punto a punto: i biancoblu hanno la meglio nel finale con le giocate di Burnell, Logan e Bendzius.

Coach Piero Bucchi manda in campo il classico quintetto Robinson, Kruslin, Burnell, Bendzius e Mekowulu, Varese risponde con Kell, Beane, Egbunu, Jones e Keene. È Trey Kell ad aprire le danze al PalaSerradimigni: primi punti a referto nel giorno del debutto in casa per Gerald Robinson. Varese mette la testa avanti condotta dal folletto Keene, a quota 10 punti dopo 4’ di gioco con il 100% al tiro. Buon avvio di Christian Mekowulu che he riporta la Dinamo a contatto: primi 4 punti anche di Kruslin. Ma è Gerald Robinson a trascinare il Banco: dopo essere stati sul -5 (10-15), il giocatore originario di Nashville suona la carica e spinge gli isolani al break di 8-0. Il canestro di Bendzius firma il sorpasso sassarese e coach Vertemati chiama minuto (18-15). Robinson allunga il parziale monetizzando il fallo antisportivo di Beane, tripla di Kruslin ed è13-0. Kell ferma l’emorragia dall’arco, Kruslin continua a bombardare ma Varese reagisce con un 10-2 che scrive il 25 pari con il canestro di Ferrero a 1’23’’ dalla prima sirena. La zona imbriglia l’attacco sassarese che per oltre 2’ va in blackout: a sbloccare i padroni di casa è la tripla di Bendzius. Un Keene a quota 15 chiude il primo quarto con un canestro rocambolesco a fil di sirena che dice 28-27. Botta e risposta in avvio di secondo quarto tra Gentile e De Nicolao, anche David Logan si iscrive a referto con 4 punti. Primi punti dalla lunetta per Ousmane Diop e tripla di Treier ben costruita dopo una rubata del giocatore estone (39-33). Timeout Varese. Jones sblocca i lombardi, sesto punto di Logan ma Varese resta lì con il contropiede chiuso dal capitano Ferrero. Botta e risposta dai 6,75 tra Treier e Kell, mini parziale dell’Openjobmetis che si riporta a un possesso di distanza (44-42). Ci vuole parlare su coach Bucchi. Jones allunga il parziale e riporta la parità a quota 44, Robinson firma il decimo punto personale ed è in doppia doppia da record con 10 assist in 14’, la sfida è punto a punto. Gli ospiti mettono la testa avanti con Jones in lunetta: alla seconda sirena il tabellone dice 48-50.

Il secondo tempo si apre con Mekowulu che riporta i suoi in parità e Varese scappa sul +4. È Eimantas Bendzius a colmare il gap con 4 liberi di fila, Kell punisce dall’arco in uscita dai blocchi. Schiacciata di Burnell, il terzo fallo di Mekowulu impensierisce coach Bucchi mentre in casa Varese è Kell a guidare i biancorossi. La tripla di Bendzius riporta la partita in equilibrio, Varese però resta avanti con la tripla di Keene. È una battaglia, ma tre triple di Keene scrivono il nuovo +5 degli ospiti. Logan a dare respiro agli isolani. Ma Varese si porta sul 69-77, riscrivendo il massimo vantaggio, con Kell a quota 22 punti e Keene 28. Gli ospiti si portano a +10 con beane, reazione del Banco che piazza un parziale di 7-0. Apre le danze Burnell, con il tap in dopo l’errore di Diop, Treier dalla media e bomba del professor Logan dopo un extra possesso su rimbalzo in attacco catturato da JB (76-79). Gentile chiude la rimonta con la tripla a 7’ dalla fine che dice 79 pari. Burnell allunga il parziale a 12-0 con la schiacciata che fa saltare il pubblico del PalaSerradimigni e sigla il sorpasso biancoblu (81-79). Altro canestro della Dinamo con il contropiede acceso dalla rubata di Diop e chiuso da Burnell su assist di Gentile: la Dinamo ha capito di dover combattere su ogni possesso. I biancoblu non si fermano più schiacciata di energia di un Burnell tarantolato che dice 16-0 Banco e +6 isolano (85-79) con poco meno di 5’ da giocare. Coach Vertemati chiama l’ultimo timeout a disposizione, i suoi escono bene dal minuto con un controbreak di 7-0 in un amen per il controsorpasso (85-86). La sfida diventa una danza punto a punto: canestro di Diop, 2 su 2 a cronometro fermo di Jones.  Diop monetizza il fallo di De Nicolao ma Varese non si perde d’animo e infila 5 punti di fila con De Nicolao (89-93). Timeout Dinamo. Il quarto fallo di Diop mandaEgbunu in lunetta che fa 1 su 2, tripla di Bendzius per il 94 pari. Sedicesimo punto di Burnell per il sorpasso sassarese quando inizia l’ultimo minuto di gioco. Il PalaSerradimigni è una bolgia. Jones a cronometro fermo ed è 96 pari a 53’’ dalla fine. Bomba di Logan, il fallo dell’ex Sorokas manda Gentile in lunetta che però sbaglia il primo. Fallo sanguinoso di Diop, il quinto, su Keene dall’arco: il folletto non trema e porta i suoi a -1 con 15’’ da giocare (100-99). Logan in lunetta è glaciale, la preghiera di Keene si spegne sul secondo ferro e la Dinamo ritrova la vittoria: al PalaSerradimigni finisce 104-99.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *