LE SECONDE LINEE DEL CAGLIARI BATTONO IL CITTADELLA 3-1 NEI SEDICESIMI DI FINALE DI COPPA ITALIA

Il Cagliari vince 3-1 contro il Cittadella e accede agli ottavi di finale della Coppa Italia Frecciarossa. Una gara mai in discussione, iniziata in discesa con il vantaggio di Deiola dopo quindici minuti e legittimata dalle successive reti di Ceter (la prima in maglia rossoblù) e Gaston Pereiro. Ottima la prestazione del reparto difensivo, incolpevole sul gol subito. Appuntamento a gennaio in casa del Sassuolo per gli ottavi di finale. 

Emozioni da prima volta all’Unipol Domus: Walter Mazzarri schiera Kourfalidis titolare. Il capitano della Primavera esordisce con la maglia della Prima Squadra rossoblù, per lui ruolo da interno in mediana con Oliva e Deiola. Scelto Radunovic tra i pali, è il trio Altare-Carboni-Obert a comporre la linea difensiva. Sugli esterni agiscono Zappa e Lykogiannis, davanti spazio alla coppia formata da Gaston Pereiro e Ceter. 

I ritmi blandi sono i protagonisti dei primi minuti del match, con entrambe le squadre in fase di studio alla ricerca dei varchi giusti per poter far male. Il gol del vantaggio rossoblù arriva alla prima occasione disponibile: ottimo il cross dalla destra di Zappa e altrettanto bello lo stacco vincente di Deiola. Al 16’ il Cagliari è avanti 1-0. 

La gara non si accende e i padroni di casa gestiscono il vantaggio senza patemi. Al 33’ si fa vedere in avanti Kourfalidis con un cross dalla sinistra intercettato dal portiere, poco dopo ci prova Oliva dai trenta metri sfiorando la parte alta della traversa. 

I rossoblù aumentano la pressione nella trequarti avversaria e al 39’ Ceter sigla il raddoppio: bravo il colombiano a immolarsi su una respinta corta di Maniero dopo la conclusione di Deiola. Il Cittadella subisce il colpo e il Cagliari prima della pausa ha l’occasione per il terzo gol ancora con Ceter, che riceve in area da Gaston Pereiro ma calcia centrale tra le braccia dell’estremo difensore ospite. Si va al riposo sul 2-0. 

Il secondo tempo inizia con una iniziativa personale di Kourfalidis: tunnel su D’Urso e scarico al limite per l’accorrente Ceter, alto il suo tentativo. Al 69’ Lykogiannis calcia da fuori, Maniero non trattiene e Gaston Pereiro si avventa sulla sfera timbrando il terzo gol rossoblù, il primo della sua stagione. 

Il 3-0 mette virtualmente la parola fine alla gara, tuttavia c’è ancora tempo per assistere a due gol annullati per offside: prima su Lykogiannis, poi su Mazzocco.

Gli ultimi minuti regalano ancora emozioni. Mazzarri inserisce Desogus per Lykogiannis concedendo la gioia dell’esordio anche all’attaccante della Primavera classe 2002, all’85’ Donnarumma segna il 3-1: straordinaria la sua conclusione da distanza siderale che si insacca sotto l’incrocio, meritata la standing ovation di tutto il pubblico. Poco prima del triplice fischio Desogus sfrutta lo spazio davanti a sé e lascia partire il destro, sul suo tiro smorzato Joao Pedro anticipa i difensori ma calcia sul palo. 

Dopo quattro minuti di recupero la direttrice di gara fischia tre volte: il Cagliari è qualificato agli ottavi di finale.

Una risposta a “LE SECONDE LINEE DEL CAGLIARI BATTONO IL CITTADELLA 3-1 NEI SEDICESIMI DI FINALE DI COPPA ITALIA”

  1. Bravissimi i ragazzi Primavera!
    Meritano fiducia …devono giocare anche nel campionato A.
    Con loro il Cagliari puo’ risalire in classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *