UN GESTO DI SOLIDARIETÀ DEL CIRCOLO “SU NURAGHE” DI ALESSANDRIA PER IL COMUNE DI TRESNURAGHES DEVASTATO DAGLI INCENDI DI FINE LUGLIO

di SEBASTIANO TETTEI

Sono passati tre mesi dai grandi roghi che devastarono tutto l’oristanese e i ricordi sono ancora vivi. Un gigantesco fronte di fuoco e distruzione arrivò sino alla piazza centrale di Cuglieri e colpì rovinosamente Santu Lussurgiu, Sennariolo, Usellus. A Tresnuraghes le fiamme invasero il piccolo borgo di Porto Alabe scatenando il panico fra gli abitanti che lasciarono precipitosamente le case per cercare scampo nella fuga. Un vero cataclisma che sconvolse persone e cose,  bruciò campi, case, animali, olivi millenari, speranze.

Il dramma non ha lasciato indifferenti i tanti sardi trasferitisi negli anni nel continente e riuniti nei  circoli FASI.

 I soci del Circolo “Su Nuraghe” di Alessandria, accorsi in sede il 23 ottobre per l’inaugurazione della bellissima Mostra di satira “Migrantes” hanno voluto essere vicini ai compaesani di Tresnuraghes direttamente coinvolti e colpiti dalla terribile furia degli incendi, e testimoniare la propria solidarietà organizzando una raccolta fondi.

I nostri Soci a dimostrazione del profondo legame che li lega alla terra d’origine sono sempre stati in prima linea in questi gesti di solidarietà – dichiara Sebastiano Tettei, presidente del Circolo Su Nuraghe di Alessandria – Il  28 novembre 2020 poche ore dopo il violento nubifragio che colpì con una distruttiva onda di fango Bitti i miei soci decisero di  rinunciare alla scorta di materiale sanitario che avevano accumulato presso la sede sociale per fronteggiare l’emergenza Covid al fine di  dirottarla immediatamente a Bitti. Guanti di vario tipo, mascherine, disinfettante per le mani, gel igienizzante, fazzoletti igienizzanti, partirono subito per Bitti, a disposizione del Comune, per supportare le squadre di operatori e volontari impegnati nei lavori di messa in sicurezza e soccorso.

Anche di fronte all’emergenza incendi che ha adesso colpito pesantemente Tresnuraghes il circolo  non si sottrae all’impegno di solidarietà ma anzi avverte  il dovere di essere parte attiva nel fornire aiuti e sostegno al paese, nel limite delle proprie possibilità”. 

Giovanni Maria Luigi Mastinu, sindaco di Tresnuraghes, in collegamento telefonico, a nome dei tresnuraghesi, ha ringraziato del bel gesto di solidarietà i corregionali di Alessandria. Grazie a questa raccolta fondi potranno essere ripristinati i confini territoriali e sistemate alcune strade campestri.

È stato un piccolo gesto quello compiuto dai sardi di Alessandria – conclude Tettei – una goccia nel mare, ma sappiamo che unendo tante singole gocce d’acqua si forma un oceano. Un goccia che contribuisce insieme alle altre –  a far superare a Tresnuraghes questa emergenza”.

Colgo l’occasione per ringraziare per la bella riuscita della manifestazione tutti i soci in particolare il personale della cucina che oltre il lavoro svolto hanno voluto contribuire a questa nobile causa autotassandosi con una offerta. La signora Amelia e Massimo, gestori del bar del circolo, si sono prontamente uniti all’iniziativa.

Grazie di cuore a tutti”.

Una risposta a “UN GESTO DI SOLIDARIETÀ DEL CIRCOLO “SU NURAGHE” DI ALESSANDRIA PER IL COMUNE DI TRESNURAGHES DEVASTATO DAGLI INCENDI DI FINE LUGLIO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *