LA RISCOPERTA DELL’OGGETTO: RAPPORTI COMMERCIALI E ROTTE MARITTIME. IL 28 AGOSTO (ORE 19.30) AL MADN DI SENORBI’

di ELISABETTA FRAU

Terminata la pausa estiva, riprende il ciclo delle conferenze

“La riscoperta dell’oggetto “. Argomento di questo quinto appuntamento: “Rapporti commerciali e rotte marittime”

Sabato 28, alle 19.30, al MADN, parleremo di contatti, scambi commerciali e culture che dal mare hanno tratto gran parte della loro fortuna.

Ancora una volta le preziose testimonianze materiali, contenute nelle sale del Museo senorbiese, racconteranno percorsi di vita e dinamiche sociali che hanno caratterizzato la storia dell’insediamento di Monte Luna/Santu Teru.

Ad interpretare gli esiti dei nuovi approfondimenti, le archeologhe Alessia Anedda e Arianna Uccheddu: grazie al loro impegno rivivremo i fasti della cultura greca, attraverso una delle manifestazioni artistiche più elevate: la ceramica attica di V secolo a.C., attestata considerevolmente sia nell’area della necropoli che in quella della prospiciente acropoli del sito trexentese.

Sebbene gran parte dei reperti siano giunti pressoché frammentari, è possibile ricostruirne la storia, gli usi, i tracciati e la società che hanno contribuito ad animare.

Confidiamo in una nuova occasione di crescita e confronto, vi aspettiamo!

Un commento su “LA RISCOPERTA DELL’OGGETTO: RAPPORTI COMMERCIALI E ROTTE MARITTIME. IL 28 AGOSTO (ORE 19.30) AL MADN DI SENORBI’”

  1. Spero che ci sia modo di replicare un evento simile.
    Le rotte commerciali precedenti, quelle micenee, sono uno degli assi su cui imperniare una riscoperta e contestualizzazione mediterranea del nostro passato dell’Età del Bronzo.
    Anche per sottrarlo ai troppi dilettanti protagonisti della fanta-archeologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *