“TRA MIRACOLI E COSE NORMALI”, LA MOSTRA PERSONALE DI MARCO LOI DALL’8 AL 17 LUGLIO AL MANCASPAZIO DI NUORO

La mostra personale di Marco Loi, giovane artista visivo e designer originario di Samugheo, nasce dopo un periodo di residenza artistica a Milis, all’interno del progetto NoceFresca, a cura di Francesca Sassu. Loi, durante il mese trascorso nel paese dell’oristanese ha realizzato la serie di fotografie Anatomia della Vega, attraverso la quale si delinea il suo personale percorso di sperimentazione. Nella sua esplorazione, ha realizzato le fotografie e nel luogo dello scatto ha registrato le frequenze del suono presente in quel preciso momento, il materiale raccolto, attraverso l’utilizzo di un software e il calcolo di un algoritmo, ha permesso la creazione di un’immagine; quell’immagine è poi diventata un disegno per tessitura, che a sua volta è diventato un arazzo. L’opera 72, realizzata in tessitura a pibiones è la mappa dei 72 Paesi del mondo in cui, ancora oggi, l’omosessualità viene considerata un reato. Se sperare che il prossimo arazzo, con la stessa mappatura che l’artista realizzerà, sarà un tessuto bianco, sembra quasi un miracolo, la mostra ci permetterà almeno di immergerci nelle cose normali, viste attraverso gli occhi e la ricerca artistica di Loi.

Tra miracoli e cose normali
Marco Loi
Dall’8 al 17 Luglio
Vernissage 8 Luglio ore 19:30
Tutti i giorni dalle 18 alle 20
A cura di Chiara Manca

MANCASPAZIO Via della Pietà 11 Nuoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *