AL CAGLIARI NON NE VA UNA GIUSTA: E’ NOTTE FONDA. IL MATCH “SPAREGGIO” CON LO SPEZIA E’ UN’AMARISSIMA SCONFITTA (2-1)

il gol di Piccoli

Stavolta al Cagliari non riesce l’impresa di recuperare la partita nel finale. Lo Spezia si aggiudica lo scontro diretto per 2-1, ai rossoblù rimane tanta amarezza perché in effetti il gol del pari in extremis l’avevano trovato anche questa volta, con Joao Pedro, ma l’arbitro Mariani ha annullato su segnalazione del VAR per fuorigioco di Simeone. Non è comunque il solo episodio sul quale recriminare: gli attaccanti rossoblù hanno fallito grandi chances per segnare, il portiere dello Spezia Zoet ha fatto miracoli. Incredibile anche il secondo gol, segnato da Maggiore, un pallone colpito male che ha preso una traiettoria maligna, imparabile per Cragno. Così alla fine la squadra di Semplici torna dalla trasferta ligure a mani vuote: una sconfitta bruciante, immeritata.

Leonardo Semplici manda in campo Cragno in porta, difesa a tre con Rugani, Godin e Klavan, in mezzo Nandez, Marin, Duncan, Nainggolan e Lykogiannis, in avanti Pavoletti e Joao Pedro. Out Ceppitelli per un fastidio al polpaccio.

Il Cagliari si rende immediatamente pericoloso: al 2′ Joao Pedro è servito in area spalle alla porta, dopo un bello scambio Nainggolan-Pavoletti-Marin tutto di prima, il capitano si gira fulmineo, destro potente ma centrale, Zoet respinge.

Propositivi i rossoblù, che eludono il pressing alto portato dallo Spezia con una serie di tocchi veloci. All’11’ angolo di Marin sul primo palo, Joao Pedro devia di testa, è un colpo velenoso, Zoet in qualche modo si salva ancora in corner. Quindi poco dopo ancora Joao Pedro raccoglie un pallone fuori area, destro immediato che lambisce il palo. Pericolosissimo il brasiliano, ma è tutto il Cagliari a produrre gioco di ottima fattura.

Lo Spezia accetta il confronto e si fa a sua volta insidioso con un tiro di Farias da posizione decentrata, Cragno non si lascia ingannare e abbranca il pallone in presa. Al 21′ punizione appena fuori area, calcia Farias a giro, Cragno però c’è.

Dopo i primi venti minuti la partita diventa più bloccata. Lo Spezia, prese le misure, si fa vedere portando diversi uomini al limite dell’area rossoblù, il Cagliari adotta una tattica più attendista. Al 32′ buona manovra rossoblù, Klavan allarga sulla destra su Nandez, cross a cercare la testa di Pavoletti che colpisce, sotto la pressione di Ismaili, nessun pericolo per Zoet.

Buona occasione al 37′, con un cross di Marin dalla destra, Pavoletti dà l’impressione di poter arrivare alla deviazione, ma è preceduto dal tocco di Joao Pedro, anch’egli gettatosi sulla traiettoria, il capitano aggancia per un attimo il pallone ma non lo colpisce con forza, Zoet può raccogliere.

Al 40′ rabona di Farias a lanciare Piccoli, il destro da fuori area termina sul fondo. Ritmo molto più basso in questa fase, iniziano ad essere troppi gli errori di impostazione. Al 44′ Maggiore sfonda sulla destra in area, tiro cross neutralizzato con sicurezza da Cragno.

Dopo due minuti di recupero, l’arbitro Mariani manda le squadre al riposo sullo 0-0.

Lo Spezia si ripresenta in campo con Bastoni al posto di Marchizza. Al 48′ maggiore trova un corridoio per Piccoli che scatta verso la porta, sinistro da posizione favorevole un po’ strozzato, sul fondo. L’occasione è il preludio al gol: Gyasi dalla destra mette in mezzo un pallone sul quale Piccoli di testa è pronto ad impattare e a spedire alle spalle di Cragno.

Lo Spezia prova ad approfittare del momento di disagio del Cagliari, al 53′ Bastoni scende palla al piede, apertura sulla sinistra per Farias, cross fortunatamente fuori misura. Al 55′ seconda sostituzione nello Spezia, Sena al posto di Pobega.

Il Cagliari fa fatica a reagire: al 66′ Joao Pedro guadagna con caparbietà una punizione dal limite, calcia Lykogiannis, il tiro è preciso ma non forte, Zoet può respingere agevolmente.

Nuova sostituzione nello Spezia: Nzola per Piccoli. Al 69′ opera le prime mosse anche Semplici: dentro Simeone e Pereiro per Lykogiannis e Pavoletti. Il Cagliari passa al 4-4-2, con Nandez arretrato ad esterno basso.

Al 71′ occasione per lo Spezia, Maggiore buca su iniziativa di Bastoni dalla sinistra.

Ancora più clamorose la chance per il Cagliari poco dopo. Simeone dalla destra mette un assist invitante per Pereiro che arriva a rimorchio, tiro a botta sicura, Zoet con una gamba si salva con bravura e fortuna. Non passa nemmeno un minuto, Joao Pedro corre sul settore di sinistra, il cross è un cioccolatino per Simeone, tutto solo, l’argentino però non riesce ad inquadrare la porta, il pallone colpito male vola fuori.

Lo Spezia è cinico e colpisce all’80’: cross dalla sinistra di Bastoni che trova Maggiore dalla parte opposta, tiro al volo schiacciato, il pallone prende una traiettoria stranissima, si impenna e si infila nell’angolo lontano dopo aver sfiorato la traversa.

Altri cambi, due per parte: Cerri e Tripaldelli per Duncan e Klavan nel Cagliari; Italiano manda dentro Acampora e Terzi al posto di Maggiore e Erlic.

La porta dello Spezia sembra stregata ma cade all’83’: angolo di Marin, doppia sponda di Cerri e Rugani, Pereiro da due passi finalmente mette dentro.

All’86’ tiro a giro di Acampora che lambisce il palo destro della porta di Cragno.

Il Cagliari va ancora vicinissimo al gol: Nandez, lanciato sulla destra si presenta solo davanti a Zoet, ma non riesce a superarlo, chiuso dall’uscita del portiere olandese. Sempre Nandez scatta su assist di Nainggolan e infila Zoet, ma l’uruguayano era partito in netta posizione di fuorigioco.

Quattro minuti di recupero, i rossoblù si rovesciano in avanti. Al 3′ di recupero, su traversone di Nainggolan, sponda di Simeone per Joao Pedro che calcia, il ritorno di Bastoni spinge la palla in rete. L’arbitro su segnalazione del VAR annulla, per off-side di partenza di Simeone.

Farias ha la chance per il 3-1, Cragno si oppone alla grande.

Una risposta a “AL CAGLIARI NON NE VA UNA GIUSTA: E’ NOTTE FONDA. IL MATCH “SPAREGGIO” CON LO SPEZIA E’ UN’AMARISSIMA SCONFITTA (2-1)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *