LA PRESENTAZIONE ONLINE DEL LIBRO DI GIUSEPPE CORONGIU IL 28 NOVEMBRE CON “DIALOGHI DI CARTA” E L’ISTITUTO “FERNANDO SANTI”

evento segnalato da VALENTINA SULAS

Sabato 28 novembre: Dialoghi di carta e Istituto Fernando Santi Sardegna presentano “Metropolitània e àteros contos tòpicos, distòpicos e utòpicos” di Giuseppe Corongiu.

Dialoghi di carta, la rassegna letteraria firmata da La Fabbrica Illuminata, propone un evento realizzato in collaborazione con l’Istituto Fernando Santi Sardegna, associazione di tutela a supporto ed a sostegno dell’emigrazione sarda nel mondo: la presentazione di “Metropolitània e àteros contos tòpicos, distòpicos e utòpicos” di Giuseppe Corongiu, Edizioni Palabanda. Sarà Pierpaolo Cicalò a dialogare con l’autore; all’incontro saranno presenti Daniela Musiu, che leggerà degli estratti, e alcuni rappresentanti di associazioni che promuovono la cultura sarda nel mondo: Gianni Garbati, del Circolo Ichnusa di Madrid, Luca Puggioni per Associazione SEOL Sardinian Embassy Of London di Londra, e Giacomo Bandino, Circolo NY Shardana, New York. L’evento sarà visibile sabato 28 novembre ore 18, in prima visione sulla pagina Facebook @dialoghidicarta.

IL LIBRO

Dodici racconti eretici, che non ti aspetti scritti in lingua sarda. Un mosaico narrativo di una terra di forte identità che inesorabilmente diventa un non luogo, un’espressione geografica attraversata con ferocia dalle contraddizioni della contemporaneità. Dagli scenari distòpici di una fantascienza solo simbolica, alle sofferenze attuali, con incursioni nel passato degli Anni Ottanta-Novanta del secolo scorso o nel futuro breve per indagare le ragioni del disastro culturale e sociale di un popolo che sembra aver smarrito la via abbracciando la dissoluzione. Non c’è più traccia della Sardegna antropologica, rurale e mitica. La sardità si è trasformata in vicenda globale o distopia agghiacciante. Agita i mostri e i sentimenti di un laboratorio letterario brulicante di passione, rimpianto, denuncia, voglia di rivincita, speranza mai sopita. La coscienza infelice del disastro sardo dove l’unica via di fuga è l’amore e la forza catartica della narrazione.

L’AUTORE

Giuseppe Corongiu, classe 1965, è da tempo attivo all’interno del movimento che si occupa della promozione e della valorizzazione della lingua sarda e nell’ultimo decennio ha orientato i suoi studi e il suo lavoro sul problema della co-ufficialità della lingua sarda e sulle problematiche dell’uso delle lingue di minoranza nei linguaggi settoriali. Ha fondato e dirige l’associazione Sòtziu Limba Sarda e la rivista telematica “Diariulimba” che si trova gratuitamente in rete all’indirizzo www.sotziulimbasarda.net. E’ stato nominato rappresentante della minoranza sarda presso la Consulta delle Minoranze del Ministero degli Affari Regionali.

DIALOGHI DI CARTA

Dialoghi di carta è un progetto di promozione della lettura e valorizzazione del libro realizzato dall’associazione La Fabbrica Illuminata; attraverso presentazioni di libri, incontri con autori, reading, laboratori di lettura ed eventi rivolti a scuole, biblioteche e associazioni la rassegna offre un ampio ventaglio di attività dedicate ad adulti, adolescenti, bambini e anziani. Dialoghi di carta è sostenuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

Una risposta a “LA PRESENTAZIONE ONLINE DEL LIBRO DI GIUSEPPE CORONGIU IL 28 NOVEMBRE CON “DIALOGHI DI CARTA” E L’ISTITUTO “FERNANDO SANTI””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *