MISTER 100 ROSSOBLU: DALLA A ALLA ZETA, TUTTI I SEGRETI DEGLI ALLENATORI DEL CAGLIARI NEL LIBRO DI MARCO ZUCCA

di ENRICO GAVIANO

Da Allasio a Zola passando per Mazzone e Scopigno. Un libro uscito recentemente sembra fatto apposta per celebrare il secolo di vita del Cagliari Calcio. Il volume è Mister 100 rossoblù (Gia editore, pagg. 250, 22 euro), del giovane giornalista pubblicista Marco Zucca.

Il libro raccoglie i profili dei 72 allenatori del Cagliari calcio, dalla fondazione in cui il ruolo fu ricoperto dal presidente factotum Gaetano Fichera, sino a Rolando Maran. Manca Zenga, chiamato dal presidente Tommaso Giulini quando il libro era già andato in stampa.

I tecnici sono stati inseriti nelle pagine democraticamente, in ordine alfabetico. Per questo il primo nome che salta fuori è proprio quello di Federico Allasio, tecnico che a Cagliari ha ballato per tre stagioni dal 1951 al 1954, l’ultima delle quali ha rischiato di essere il primo tecnico nella storia a portare i rossoblù in A. Invece il Cagliari andò solo agli spareggi e perse al Flaminio contro la Pro Patria, rimandando i sogni di ben dieci anni.
Allenatori, dunque, snocciolati in ordine alfabetico nel libro di Zucca, ma la maggiore o minore importanza si arguisce dalle pagine dedicate ai “maghi” della panchina in salsa rossoblù. Tanto che, ma non c’erano dubbi, è Manlio Scopigno quello a cui viene dedicato il capitolo più lungo. L’allenatore dello scudetto, chiamato il “filosofo” per la sua flemma e le battute fulminanti è stato quello che ha occupato più volte la panchina della squadra cagliaritana in serie A: cinque stagioni con il fiore all’occhiello dello scudetto ma anche con un secondo e un quarto posto. Riva era il suo figlio prediletto, tanto da dire ai giocatori, racconta Zucca nel libro, una volta a Milano nella rifinitura mattutina pre partita in albergo: “Ragazzi, alleniamoci in silenzio, altrimenti svegliamo Gigi e non ci fa vincere la partita”. Così fu fatto e nel pomeriggio il Cagliari surclassò l’Inter: 3-1.

Ci sono anche le storie intriganti di altri grandi allenatori come Mario Tiddia, il Cincinnato che tornava a salvare la squadra dalle difficoltà, e ancora Claudio Ranieri che portò il Cagliari dalla C alla A, mister Uefa Bruno Giorgi, Massimiliano Allegri e il suo Cagliari-spettacolo e il pittoresco Carletto Mazzone che una volta rimproverò Firicano per un passaggio sbagliato in una partita a Udine. «Ahò Firicà, se segnavano nun tornavi a casa manco con l’elicottero…».

https://www.lanuovasardegna.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *