NASTRI D’ARGENTO 2020: IGORT IN CORSA CON QUATTRO CANDIDATURE, ALESSANDRO LAI NELLA CINQUINA PER I COSTUMI

di BRUNO CULEDDU

“5 è il numero perfetto”, film d’esordio di Igor Tuveri (Igort), fresco del David di Donatello ricevuto da Valeria Golino quale Migliore Attrice Non Protagonista, è adesso in corsa per i Nastri d’argento 2020 con quattro candidature.

I Nastri d’argento sono tra i più importanti riconoscimenti del panorama cinematografico italiano. È anche il premio più antico perché viene assegnato dal 1946, annualmente, dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) ai migliori film, autori, interpreti, produttori e tecnici del settore. Quest’anno la cerimonia di premiazione, a causa delle difficoltà logistiche create dalla pandemia, non si terrà come da tradizione a Taormina ma a Roma a fine giugno, in una cerimonia “dal vivo” anche se distanziata e in un luogo ancora da decidere.

L’annuncio ufficiale delle candidature – che saranno votate nei prossimi giorni dai giornalisti SNGCI – è avvenuto secondo la prassi a Roma in diretta streaming dal MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo. Oltre a Laura Delli Colli e Fulvia Caprara, rispettivamente Presidente e Vicepresidente del SNGCI, era presente anche Giovanna Melandri, in qualità di presidente della Fondazione MAXXI.

Igor Tuveri è stato inserito nella sestina in gara per il MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE con Stefano Cipani (Mio fratello rincorre i dinosauri), Marco D’amore (L’immortale), Roberto De Feo (The nest), Ginevra Elkann (Magari) e Carlo Sironi (Sole).
Troviamo “5 è il numero perfetto”  anche tra i candidati per il MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA (Carlo Buccirosso) e MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (Valeria Golino). Mentre per i COSTUMI Nicoletta Taranta dovrà vedersela con Massimo Cantini Parrini (Pinocchio – Favolacce), Cristina Francioni (Il primo Natale), Andrea Cavalletto (Martin Eden) e il sardo Alessandro Lai (Tornare).

Il cagliaritano Alessandro Lai, dopo la laurea in lettere moderne e storia dell’arte contemporanea si è spostato a Roma iniziando a lavorare alla Sartoria Tirelli al fianco del maestro Piero Tosi. La sua carriera di costumista è caratterizzata da collaborazioni durature con noti registi come Ferzan Ozpetek, Francesca Archibugi e Cristina Comencini. Si dedica molto spesso anche a produzioni teatrali e per la televisione. Tra i suoi lavori più recenti si segnalano i costumi de “I Medici”, serie tv di grande successo.

“5 è il numero perfetto” è presente infine nel NASTRO D’ARGENTO ALLA CARRIERA 2020 già assegnato  a Toni Servillo. Il Direttivo dei Giornalisti Cinematografici che annualmente assegna l’ambito riconoscimento ha scritto nella motivazione: “Un protagonista che continua a lasciare il segno regalandoci personaggi e interpretazioni sempre indimenticabili, nel cinema quest’anno con ‘L’uomo del labirinto’ di Donato Carrisi, ‘5 è il numero perfetto’, film d’esordio di Igort e, anche nel doppiaggio, con la bellissima voce di Leonzio in un piccolo gioiello come ‘L’invasione degli orsi in Sicilia’ di Lorenzo Mattotti. È un perfezionismo, il suo, che continua ad affascinarci e fa la differenza anche nella qualità, nata oltre lo schermo e prima dello schermo, nel suo fare teatro”.

Una risposta a “NASTRI D’ARGENTO 2020: IGORT IN CORSA CON QUATTRO CANDIDATURE, ALESSANDRO LAI NELLA CINQUINA PER I COSTUMI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *