AL CIRCOLO “NURAGHE” DI FIORANO MODENESE, IL 9 FEBBRAIO LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME DI FRANCA MENNEAS “SA LOTA ‘E PRATOBELLO”

ph: Franca Menneas

dal sito www.fasi-italia.it a cura di PAOLO PULINA

A Fiorano Modenese (MO), domenica 9 febbraio 2020, alle ore 17.00, per la rassegna “Il Tè delle 5”, presso la sede sociale (Villa Cuoghi, Via Gramsci, 32), il Circolo Culturale “Nuraghe” organizza: 
Presentazione del volume di Franca Menneas “Sa lota ‘e Pratobello” – La lotta di un popolo in difesa del proprio territorio. 
Intervengono l’autrice e Paolo Piras. 
L’autrice. Franca Menneas, di Orgosolo (NU), si laurea a Bologna in Storia Contemporanea nel 2004 con una tesi in Storia dei partiti e movimenti sindacali dal titolo “Omicidio Pier Francesco Lorusso: storia di un processo mancato”. Nel 2003 collabora con il regista Guido Chiesa alla stesura della sceneggiatura del film “Lavorare con lentezza” per la parte relativa alla ricostruzione degli scontri del marzo 1977 a Bologna che portarono alla morte di Lorusso. Dopo essersi specializzata in Economia No Profit e Cooperazione Internazionale con un Master di secondo livello dell’Università di Ferrara, nel 2007 si trasferisce per tre anni a Londra, dove collabora con alcune ONG impegnate in progetti di educazione, intrattenimento e integrazione. Nel 2015 pubblica per Pendragon Omicidio “Francesco Lorusso: storia di una giustizia negata”. Attualmente vive e lavora a Bologna, è impegnata come attivista di Amnesty International. Franca, attualmente, è Vice Presidente del Circolo “Sardegna” di Bologna.

Paolo Piras, 35 anni, nato in Sardegna, vive a Bologna, libero professionista. Nel 2011 è stato fra i fondatori del comitato “No al progetto Eleonora”, movimento civico che si è opposto al progetto di trivellazione della piana di Arborea da parte di Saras S.P.A. Paolo, attualmente è Consigliere del Consiglio Direttivo del Circolo “Sardegna” di Bologna.

I fatti raccontati nel libro. Dal 19 al 25 giugno del 1969, i cittadini di Orgosolo si ribellarono alla presenza dell’esercito italiano nella località di Pratobello e riuscirono a impedire che sui pascoli comunali, indispensabili per la sussistenza della popolazione, venisse realizzato un poligono di tiro permanente per le esercitazioni militari. A 50 anni di distanza, Franca Menneas, orgolese, ricostruisce la cronaca di quei giorni di lotta con l’obiettivo non solo di conservarne la memoria, ma anche di restituirne un quadro più completo, che vada oltre la retorica delle commemorazioni, e di avviare una riflessione più ampia su quanto l’eredità della lotta di Pratobello per la difesa del territorio sia preziosa e attuale ancora oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *