LA SUA STORIA AVEVA SCATENATO LA SOLIDARIETA’ SUL WEB: ADDIO A PIERPAOLO PIRAS, NON CE L’HA FATTA IL 42ENNE CURATO A TEL AVIV

ph: Pierpaolo Piras

Pierpaolo non ce l’ha fatta. Ci ha lasciato dopo aver lottato con convinzione contro il male che l’aveva colpito, e raccolto la solidarietà dei cittadini di tutta l’Italia, in particolare della Sardegna di cui era originario. Pierpaolo Piras è morto nell’Ospedale di San Severo (Foggia), dopo essere rientrato da Tel Aviv dove era stato ricoverato per essere sottoposto a una speciale terapia. Più precisamente la cura con cart-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell), l’unica che dava qualche speranza di guarigione. Al suo rientro era stato accompagnato anche a Ravenna per un estremo tentativo di intervento, ma le condizioni erano ormai gravissime.

Aveva 42 anni e viveva a San Paolo di Civitate, in provincia di Foggia, con la moglie Daniela e i due figli Maria Chiara e Sergio Paolo, di 11 e 8 anni. Si era trasferito per amore in Puglia nel 2005 ma era nato e cresciuto a Cagliari. A febbraio dell’anno scorso aveva scoperto di avere un cancro. Una delle forme più aggressive che non rispondeva alle chemioterapie alle quali si era sottoposto.

Per questo l’unica prospettiva per lui era rimasta quella di un trattamento all’Ospedale Saint Louis di Parigi oppure allo Sheba Medical Center di Tel Aviv. Una terapia possibile solo a pagamento e per un costo di 520mila dollari.

Proprio per aiutarlo a far fronte a questa spesa ingente era partita una catena della solidarietà, divenuta virale in Sardegna e nel resto d’Italia attraverso il Web e i social, ed era stata raccolta la cifra necessaria a consentirgli il viaggio della speranza. Lo stesso Pierpaolo e la sua famiglia avevano ringraziato tutti per l’enorme solidarietà incontrata. Purtroppo però il male che l’aveva colpito l’ha stroncato e non resta che esprimere estrema vicinanza ai familiari e a tutti coloro che gli hanno voluto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *