LA SICILIA PREMIA L’ARTISTA GIUSEPPE CARTA: “LE SUE OPERE ESALTANO LA DIFESA DELL’AMBIENTE”. RICONOSCIMENTO DAL COMUNE DI PRIOLO GARGALLO, A SIRACUSA

Giuseppe Carta premiato dal sindaco Pippo Gianni
di GIAN BASILIO NIEDDU

Un riconoscimento ambientale per l’artista Giuseppe Carta:  allo scultore e pittore sardo è stato assegnato il premio nazionale “Ambiente e Società”, consegnato sabato sera dal sindaco  del  Comune di Priolo Gargallo Pippo Gianni. La cerimonia nel teatro cittadino è stata preceduta dalla proiezione di un filmato dedicato  alle opere dell’artista. Il riconoscimento  – oltre che dal Comune è organizzato dalla A&A Edizioni, è legato in particolare alle Germinazioni, le sculture che l’artista dedica alla terra, come si legge nella motivazione: “L’assegnazione del premio è dato  a Giuseppe Carta per speciali meriti nell’ambito dell’arte e della  divulgazione della stessa nella società sociale, perché attraverso le sue opere, specie le sculture dedicate ai grandi frutti della terra, valorizza e sublima la natura e al contempo porta con sé un messaggio di difesa della terra contro i danni nefasti che l’uomo le  causa”.   Parole particolarmente gradite dallo scultore che ha dedicato la sua arte alla valorizzazione in chiave contemporanea delle espressioni della natura: forme e colori.

Giuseppe Carta è stato per la sua capacità di comunicare con la sua arte il valore ambientale. Il premio nazionale Ambiente e Società nasce, infatti, con l’obiettivo di dare un riconoscimento a coloro che, per le rispettive competenze, mettano al centro della loro attività la salvaguardia dell’ambiente, la valorizzazione del territorio e il rispetto delle tradizioni.  Per scaldare i cuori sulle emergenze ambientali bisogna emozionare e coinvolgere le persone: “attraverso l’opera di personaggi di caratura e di fama e di persone  – scrivono gli organizzatori del premio – che si distinguono nelle loro attività quotidiane vogliamo, quindi, sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche dell’ambiente, dello sviluppo industriale eco compatibile”.

Il sindaco Pippo Gianni oltre a citare la giovane paladina dell’ambiente Greta Thunberg ha sottolineato: “Vi è tanta bellezza nelle opere di Carta che racconta, e quindi divulga e valorizza, quella parte della natura ancora bella in una terra che brucia ed è sempre più inquinata. E’ importante lavorare per rimediare ai danni fatti nel passato e per restituirla sana alle nuove generazioni. E’ importante il contributo dell’arte e in questo caso del Maestro Giuseppe Carta per la bellezza che porta al centro  del nostro mondo”. L’economia del Comune di Priolo Gargallo deve tanto all’impianto petrolchimico locale, ma ha pure subito l’inquinamento che si è creato negli anni ed è aumentata la sensibilità per ridurre l’impatto inquinante sui cittadini e l’ambiente.

Sono stati 12 mesi ricchi di riconoscimenti per l’artista delle Germinazioni a cui è stato conferito in Calabria il titolo di Ambasciatore del peperoncino nel mondo dall’Accademia Italiana del Peperoncino  di Diamante e  la cittadinanza onoraria dal Comune di Tropea per il quale ha forgiato la mitica Cipolla Rossa. Il film “Carta”, a lui dedicato e girato dal regista Dado Martino, è stato presentato in anteprima nazionale al Comune di Genova e il Polo Museale della Puglia lo ha celebrato con un grande evento espositivo allestito in quattro castelli pugliesi. Sempre quest’anno c’è stata l’inaugurazione del suo peperoncino gigante “Red Giant” all’ingresso di Fico con i massimi dirigenti del  parco agroalimentare più grande al mondo  mentre  in Sardegna l’Isre (Istituto Superiore Regionale Etnografico) promuove l’evento Giuseppe Carta. Orti di  Grazia – inaugurato lo scorso 14 giugno e aperto fino al 27 ottobre – al Museo del Costume di Nuoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *