A LATHI IN FINLANDIA, IL TRIONFO DI LUIGI LODDE: VITTORIA NELLA COPPA DEL MONDO NELLA GARA SKEET DI PIATTELLO

ph: Luigi Lodde

Con una prestazione vicina alla perfezione, Luigi Lodde trionfa in Coppa del Mondo di skeet a Lahti (Fin). Il sardo di Ozieri, portacolori dell’Esercito e bicampione europeo nel 2014 e 2015, accede in finale polverizzando tutti i 125 piattelli delle cinque serie di qualificazione ed eguagliando il record del mondo siglato per la prima volta dall’azzurro Valerio Luchini nel 2014 a Pechino. Il biologo dal carattere di ferro ha affrontato la serie decisiva con la consueta carica e mantenendosi in vetta alla classifica fino al 50° lancio, pari merito con il francese Eric Delaunay. Due errori nell’ultima rotazione hanno rischiato di fargli sfuggire la vittoria, ma anche il francese allenato dall’italiano Sandro Bellini e già sicuro della conquista della carta olimpica per Tokyo 2020, si è disunito lasciandosi sfuggire due piattelli. Al termine dei 60 lanci regolamentari i due avversari si sono ritrovati sull’identico punteggio di 55/60 e solo lo spareggio ha decretato la vittoria dell’azzurro con +4 a +3. Sul terzo gradino del podio l’altra carta olimpica in palio l’egiziano Azmy Mehelba, anche lui allenato da un italiano, Diego Gasperini. “Ha funzionato tutto per come lo avevo pensato, però non posso nascondere che è stata davvero dura – ha dichiarato Lodde -. Dopo un po’ di tempo sono tornato ad un risultato grandissimo come il record del mondo che si commenta da solo. Il mio ringraziamento più grande va alla mia compagna Maria, che mi sopporta e supporta anche negli allenamenti rinunciando ai suoi momenti liberi dal lavoro. Doveroso anche il grazie che rivolgo a tutta la squadra e al dt Benelli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *