UCRONIE 2019: AL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL FANTAFESTIVAL

Le performance multiartistiche il 13 e il 20 Luglio al Lazzaretto di Sant’Elia e al Villaggio dei Pescatori di Giorgino, a Cagliari, e il 19 Luglio alla Torre di Porto Corallo, a Villaputzu. Tiziana Troja e Gianni Marilotti gli autori dei mondi immaginari dedicati al Nero e al Bianco

UCRONIE 2019: pronti, via! Ultimi preparativi in vista della terza edizione del FantaFestival, organizzato dall’Associazione Culturale Tra Parola e Musica – Casa di Suoni e Racconti, sotto la direzione artistica del musicista Andrea Congia, in programma il 13, 19 e 20 Luglio prossimi a Cagliari e Villaputzu. La creazione di mondi immaginari, attraverso un viaggio artistico tra Fantasia e Musica, quest’anno è stata affidata agli autori Tiziana Troja e Gianni Marilotti, che hanno elaborato i testi delle performance NEXT NERO e NEXT BIANCO. Sono i due colori, infatti, i protagonisti di UCRONIE 2019. Dall’immaginazione, all’idea fantamusicale, alla performance, passando per racconti, drammatizzazioni, canti, composizioni musicali e coreutiche e altro ancora, per dare vita a un’azione immaginifica collettiva in cui il Nero e il Bianco hanno tutt’altro significato e percezione rispetto alla nostra Realtà. Durante gli spettacoli sarà la Musica, in qualità di amplificatore espressivo ed emotivo, a fare da collante estetico per tutte le altre Arti che, insieme, daranno fattezze, corpo e vita a queste “irreali realtà”, in una costante elaborazione multiartistica. In questa prospettiva, al fianco delle figure artistiche principali delle due performance,  Franco Siddi, Simona Castello e Consuelo Melis hanno coordinato in tutto il periodo di produzione i diversi gruppi di attori, performer e figuranti. Mattia Cogoni e Stefania Carta firmano, invece, l’outfit dei personaggi principali. 

GLI APPUNTAMENTI E I LUOGHI – In UCRONIE ogni mondo immaginario, alternativo, improbabile, fantastico, impossibile sarà evocato nei luoghi prescelti quest’anno per il Festival. NEXT NERO aprirà il ciclo degli eventi, Sabato 13 Luglio, negli spazi del Lazzaretto di Sant’Elia a Cagliari. NEXT BIANCO, invece, sarà portato in scena Venerdì 19 Luglio, alla Torre di Porto Corallo, a Villaputzu, e il giorno successivo, Sabato 20 Luglio, nella Spiaggia di Giorgino, antistante il Villaggio dei Pescatori a Cagliari. La principale novità della terza edizione di UCRONIE è rappresentata dalla tappa prevista fuori dal capoluogo sardo. L’evento sarrabese è stato reso possibile grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Villaputzu, del FLAG Sardegna Orientale e di diverse realtà locali coinvolte nell’iniziativa. Il Festival è stato inserito nel circuito più ampio di Lagune Aperte, iniziativa di promozione delle Lagune e dell’Ittiturismo presenti nella costa orientale della Sardegna.

I MONDI IMMAGINARI – MusicaNarrativaTeatroDanzaArti Visive spalancheranno le porte su nuovi Spazi e nuovi Tempi che si materializzeranno in tre diversi luoghi pieni di Bellezza e Storia:

NEXT NERO sarà la prima dimensione alternativa a essere rappresentata: un Mondo di attrazione e repulsione, fatto di contrari, opposizione, equilibrio, unità. Un Mondo dove non si può oltrepassare il limite perché il limite non c’è. La penna della scrittrice Tiziana Troja ha disegnato questo Mondo, perennemente in bilico sui principi del Cosmo, alla ricerca dell’identità del Nero,che, Sabato 13 luglio,alle ore 20:30, sarà evocatonello storico chiostro del Lazzaretto di Sant’Elia, a pochi passi dal mare. Le musiche segrete della BlackOrchestra (diretta dal chitarrista Andrea Congia) sorreggeranno un dialogo metafisico, fuori dallo Spazio e dal Tempo, incidendo i perimetri delle oscillazioni coreutiche delle sagome nere dei Blackdancers (diretti dalla coreografa Nicoletta Mocci), mentre le voci di Katia Massa e Carlo Soro si intrecceranno dando vita all’eterno moto del Canovaccio Vivente (coordinato da Consuelo Melis). L’Oracolo Nero (classe di Scrittura Creativa dell’Accademia d’Arte di Cagliari) suggerirà scenari possibili, futuri incrociati, attraverso la scrittura in tempo reale.

NEXT BIANCO sarà la seconda dimensione alternativa a essere rappresentata: un Mondo di conflitti eterni nel quale tutto è sospeso e accecante. Un Mondo dove non esiste l’inizio e dove la fine è un’assurdità. La penna dello scrittore Gianni Marilotti ha disegnato questo Mondo che, Venerdì 19 e Sabato 20 Luglio, alle ore 20:30, rispettivamente alla Torre di Porto Corallo di Villaputzu e nella Spiaggia di Giorgino a Cagliari, sarà evocato quasi dentro il mare. Il testo di Marilotti entra nell’Agorà dei Colori, in un processo al Pianeta Terra, per smascherare il Bianco. Le musiche irreali dell’Orchestra Popolare Next Mediterraneo (diretta dal chitarrista Andrea Congia) scandiranno tempi che non esistono lasciando permeare le ombre scintillanti degli Whitedancers (diretti dalla coreografa Pamela Deiana) e avvolgeranno un’interminabile disputa su cosa sia il Bianco. Perché il Mar Mediterraneo, le sue acque e le sue Isole, devono sapere di chi è il Bianco, e L’Europa, l’Asia e l’Africa saranno chiamate a rispondere. La voce di Giorgia Barracu guiderà il Canovaccio Vivente (coordinato da Simona Castello) nella diatriba, e la Donna incinta del Bianco, la filopittrice Anna Beatrice Lai, tesserà insieme i fili delle Possibilità. Perché almeno una domanda deve poter sorgere; se non in questo Mondo, almeno da qualche parte dell’Infinito.

PATROCINI E SOSTEGNI – Il Festival gode del Patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, della Città Metropolitana, del Comune di Cagliari, del Comune di Villaputzu e della Fondazione di Sardegna. Anche quest’anno, le due date cagliaritane sono inserite nell’ambito del cartellone di CagliariPaesaggio. Infine, la manifestazione si presenta come sezione estiva del programma TRA LE MUSICHE, programma artistico-culturale con cui la Casa di Suoni e Racconti indaga l’agire performativo della Musica. A sostegno dell’intero Progetto è stata attivata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma buonacausa.org (buonacausa.org/cause/tra-le-musiche-2019).

IL FESTIVAL

Il Festival delle Musiche dei Mondi, Ucronie,è incontro tra Fantasia e Musica. Costruzione immaginifica che trae slancio dal linguaggio dei Suoni, collante per tutte le altre Arti utilizzate per la creazione di Mondi che non esistono, per farli divenire Racconti e per la loro evocazione in Scena.

Narrativa, Teatro, Danza, Arti Visive: una teoria espressiva enfatizzata ed ingigantita dal potere della Musica.

Questa prospettiva vuole essere, oltre che di impegno artistico, anche di stimolo per una riflessione sul tema dell’Ambiente, nella quale il Paesaggio, naturale e antropico, non è semplice e fissa cornice o statico e immutabile panorama da ammirare, ma luogo vissuto e da viversi per gli Uomini.

Spazio e Comunità, in un costante rapporto di reciproca trasformazione estetica, culturale ed identitaria, divengono palcoscenici fruibili, protagonisti artistici che si trasformano in altri Mondi. Per un giorno. 

Mondi Immaginari, delineati dalle penne di importanti scrittori, prendono corpo nella Città di Cagliari, in luoghi suggestivi e, a loro modo, ”inusuali” e “inabitati”.

Azioni Creative che si offrono come occasione per immaginare, per spingere alla comprensione della Realtà Presente.

Specchi attraverso i quali le Arti si combinano e proiettano inquietudini, sogni, allucinazioni, visioni nello Schermo della Realtà, al fine di poterla leggere ad alta voce, da altre prospettive e poterla così conoscere meglio, per acquisire e paragonare nuovi punti di vista per mezzo della Fantasia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *