NASCE A CAGLIARI IL LABORATORIO ARTISTICO DI “RIVISTA DONNA”

Dopo 12 anni sul web e sulla carta stampata, Rivista Donna cresce e raddoppia: alla testata on line e alle pubblicazioni annuali, apre una sede che ospiterà un vero e proprio laboratorio artistico

“Voglio che diventi un’officina di talenti”, spiega l’Editrice e creatrice del laboratorio, Patrizia Floris, “un’officina e una vetrina di creazioni artistiche e artigianali aperta a tutte le novità.

Il laboratorio artistico di Rivista Donna che significato ha? “Ho sentito l’esigenza di andare oltre le descrizioni e i resoconti scritti: Voglio fare in modo che gli artisti e professionisti possano esternare quello che veramente sono, e quanto di bello e interessante sanno fare, mettendo a loro disposizioni uno spazio, un luogo di incontro e di confronto. Il pubblico così può conoscerli e avere un interscambio con loro.

Perché laboratorio? L’ho chiamato laboratorio perché voglio un senso di mutevolezza, del mai finito, qualcosa che è sempre in movimento, sempre aperto a nuove idee, come un lavoro sempre da finire.
La costruzione, l’ideazione e la creazione, che simboleggiano un continuo movimento, un continuo crescere. Ci saranno ospiti sempre diversi.Un’ esempio è l’evento: La Magia del Fascino. All’interno del nostro laboratorio creeremo una mostra di artisti sconosciuti della Sardegna, che hanno dei prodotti artigianali meravigliosi ma che sono meno conosciuti. Non mancheranno di certo personaggi ed artisti famosi.
Questo è un laboratorio che mette in gioco la creatività di ogni artista e dello spettatore, gli eventi che si faranno all’interno daranno la possibilità di incontro e di confronto tra pubblico e artisti e artigiani. Sarà come entrare in un’officina e vedere dal vivo come il talento si fa arte e la creatività prende forma in un prodotto concreto che puoi toccare con mano.Vi aspettiamo per visitare il nostro laboratorio artistico in via Iglesias, Cagliari, intrigante e coinvolgente, dove non manca arte, cultura e sopratutto, storia ed antichità sarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *