UN CAGLIARI TROPPO TIMOROSO CEDE IL PASSO ALLA JUVENTUS. LA QUALITA’ DELLA CAPOLISTA HA LA MEGLIO: E’ 0-2

il gol di Bonucci al Cagliari

Nulla da fare per il Cagliari, battuto 2-0 dalla Juventus alla Sardegna Arena. Un gol per tempo, di Bonucci e Kean, danno ai bianconero l’ennesima vittoria. Il Cagliari ci ha provato, a fermare la marcia della capolista, ma non è riuscito a mettere in campo le sue peculiarità di furore agonistico e pressing, che nelle partite precedenti erano state le sue armi vincenti.

Rispetto alla partita di venerdì scorso a Verona, Maran cambia gli esterni: restano a riposo Cacciatore e Pellegrini, dentro Srna e Lykogiannis. In avanti, torna Pavoletti che scontato il turno di squalifica.

Juventus subito intraprendente, prima con un colpo di testa di Can, poi con una punizione dalla destra di Pjanic sulla quale si avventa Caceres, deviando verso la porta con il corpo: Cragno è attento, si tuffa e devia in angolo.

Al 22’ il gol della Juventus: angolo di Bernardeschi, Bonucci tutto solo colpisce di testa indirizzando nell’angolino distante.

Il Cagliari non riesce ad alzare i ritmi e a intensificare il pressing per mettere in difficoltà i bianconeri.

Al 28’ cross teso di De Sciglio, svetta Matuidi, colpo di testa di poco sopra la traversa.

Il primo squillo del Cagliari arriva al 39’: Pavoletti lavora di forza un pallone su Chiellini, appoggio per Barella che centra, Joao Pedro di prima intenzione mira all’incrocio, alto di poco.

Al 49’ Kean dietro per Bernardeschi che arriva in corsa ma cicca il tiro di prima intenzione. Al 58’ brivido per i rossoblù, lancio per Kean che si infila in mezzo a Ceppitelli e Pisacane vincendo il contrasto di forza e astuzia, bravo Cragno a chiudergli lo specchio in uscita.

Prima sostituzione nella Juventus al 61’: Bentancur per Caceres, infortunato.

Succede pochissimo, i bianconeri sono in controllo con un prolungato, compassato ma preciso giro palla, il Cagliari trova difficoltà a rompere l’inerzia.

Maran al 68’ si gioca la carta Birsa che rileva Ionita, Barella arretra a mezzala sinistra.

Al 70’ su cross di Matuidi dalla sinistra, Bernardeschi impatta di prima, colpendo involontariamente Kean, il pallone finisce alto.

Doppio cambio nel Cagliari al 76’: Cerri per Joao Pedro e Padoin per Faragò. Forze fresche che sembrano dare nuova spinta ai rossoblù.

Al 77’ punizione di Cigarini per Pavoletti, la traiettoria è precisa, ma lenta, il centravanti non riesce a colpirla in modo adeguato per dare problemi a Szczezny.

All’81’ Kean, lanciato da Alex Sandro, si ritrova solo davanti a Cragno al limite, il portiere rossoblù gli ribatte il tentativo di pallonetto addirittura con la testa. All’84’ su cross di Birsa, testa di Pavoletti, in contro tempo, sul fondo.

Nel momento migliore dei rossoblù, all’85’, il raddoppio: Can lancia Bernardeschi, cross basso per Kean che da due passi mette dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *